Il vincitore del Gran Premio di Formula E Sam Bird (LaPresse)
Il vincitore del Gran Premio di Formula E Sam Bird (LaPresse)

Roma, 14 aprile 2018 – Sam Bird su Virgin Racing vince il primo Gp di Formula E di Roma. Luca Di Grassi su Audi sport ABT Schaeffler e Andre Lotterer su Techeetah, autore di un sorpasso all'ultimo giro, si piazzano rispettivamente al secondo e terzo gradino del podio. 

Formula E Roma, tutte le novità: fanboost e addio cambio gomme

Il pilota inglese del team DS Virgin Racing ottiene così il secondo successo stagionale che gli permette di salire al secondo posto nella classifica generale. "E' stata una gara estremamente difficile e senza quell'errore credo che avrebbe vinto lui. Ma noi abbiamo tenuto duro e abbiamo perso questi punti e sono felice", dice Bird a fine gara riferendosi alla prestazione di Lucas Di Grassi, secondo al traguardo. "Non ho avuto una partenza molto buona e ho perso tante posizioni. Poi ho provato a recuperare e alla fine sono arrivato a meno di un secondo da Sam. Con una partenza migliore potevo fare meglio", dice il pilota brasiliano Dell'Audi Sport ABT che ha chiuso a 0"970 dall'avversario.

Sul terzo gradino del podio il tedesco Andre Lotterer (Techeetah) a nove secondi e mezzo del vincitore. A seguire l'altra Audi Sport di Abt che ha chiuso a poco più di dieci secondi. Quinto posto per Jean Vergne. Il pilota della Renault- e-dams, si è dovuto accontentare tagliando il traguardo con 17"444 di ritardo. Un piazzamento che comunque gli permette di mantenere la testa della classifica con 119 punti con 18 di vantaggio sul vincitore di giornata. Tredicesimo posto per Luca Filippi (NIO Formula E team). "Alla fine nonostante il risultato la gara è andata molto bene. Forse potevo fare anche meglio se ad un giro dal cambio macchina non avessi trovato la pista bloccata per un incidente e Mortara non mi avesse tamponato danneggiando la macchina. Ho perso 20" per arrivare al box. Peccato perché avevamo un buon passo", dice l'unico pilota italiano in gara.

Alla fine grande festa sul podio con Sam Bird premiato dal Principe Alberto di Monaco e Di Grassi dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi. Tanti i personaggi presenti, dal presidente della Fia, Jean Todt, all'ex team manager di F1, Flavio Briatore, al leader dei Cinque Stelle, Luigi Di Maio. E poi Antonio Tajani, Giorgia Meloni, Paola Severino, Pier Ferdinando Casini e Silvano Moffa. Di Maio e la Meloni hanno scambiato qualche battuta sul "bell'evento" della Formula E. La Meloni ha salutato anche la sindaca di Roma. 

Formula E a Roma, le supercar sfrecciano in silenzio

Le tribune e le aree prato hanno accolto oltre 30mila spettatori. Un pezzettino dell'Eur, per un giorno, è stato libero dal quotidiano caos traffico e conquistato dai bolidi silenziosi che hanno sfrecciato sul circuito, che dalla via Cristoforo Colombo costeggia il Palazzo dei Congressi e la Nuvola, tanto che la prima gara di Formula e ospitata dalla Città Eterna non sarà l'ultima: c'è infatti già un'intesa tra gli organizzatori e il Campidoglio per replicare l'evento sportivo a Roma per i prossimi cinque anni. Ad annunciarlo, dal palco allestito all'Eur, è stato il Ceo di Formula E Alejandro Agag. E a stretto giro la sindaca ha confermato: "Lavoreremo ad un protocollo di lunga durata. È sbocciato un amore. I dettagli dell'accordo ve li sveleremo via via, ma abbiamo questo annuncio bello da fare a tutta la città".