Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
19 gen 2022

Fabio Aru: "Mi aspetto molto da Ciccone e Fortunato. Resto nel ciclismo"

Il Cavaliere dei Quattro Mori, ritiratosi dall'attività agonistica, ha deciso di restare nel ciclismo anche se non con un ruolo diretto. Capitolo italiani: occhi su Fortunato e Ciccone

19 gen 2022
Fabio Aru
Fabio Aru
Fabio Aru
Fabio Aru

Bologna, 19 gennaio 2022 - Fabio Aru si è ritirato al termine della Vuelta di Spagna 2021 ma continuerà, indirettamente, ad occuparsi di ciclismo. Lo ha affermato lo stesso Cavaliere dei Quattro Mori in una intervista a Sport2day, parlando anche del futuro azzurro delle corse a tappe, ancora fermo alla generazione di Vincenzo Nibali. Lorenzo Fortunato e Giulio Ciccone i nomi di Aru per la stagione 2022.

Resto nel ciclismo

E' stato un inverno molto pieno per Fabio Aru, ricerca di sponsor per le sue attività ma ora quarantena per aver contratto il Covid: "Prima di avere il virus ho girato tanto alla ricerca di sponsorizzazioni per alcune aziende - le sue parole - Sarò ancora nel settore ciclistico anche se non direttamente in una squadra. Mi manca essere un ciclista professionista? No, ora posso divertirmi in bici". Poi il futuro delle corse a tappe, in ottica Italia Fabio Aru fa due nomi: "Mi aspetto buone cose da Lorenzo Fortunato e Giulio Ciccone, quest'ultimo è stato molto sfortunato sia al Giro che alla Vuelta".

Aru: "Cerco qualcosa che mi consenta di stare in famiglia"

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?