Paratore e Scalise
Paratore e Scalise

TERZO GIRO: Azzurri grandi protagonisti a Dubai dove Renato Paratore, salito dal settimo al terzo posto con 198 (68 65 65, -18) colpi, e Francesco Laporta, dal 13° al quinto con 199 (65 69 65, -17), saranno in corsa per il titolo nel giro finale del Golf in Dubai Championship (European Tour) sul percorso del Jumeirah Golf Estates (par 72), dove si è mantenuto in buona classifica Lorenzo Scalise, 21° con 204 (65 68 71, -12).

Ha proseguito la sua corsa di testa con 195 (61 66 68, -21) l’inglese Andy Sullivan, 33enne di Nuneaton con quattro titoli nel circuito, che tuttavia ha rallentato, dopo aver segnato un 61 (-11) nel turno iniziale, nuovo record del campo. Si è disimpegnato con un 68 (-4, cinque birdie, un bogey) che ha permesso al connazionale Matt Wallace, rimasto in seconda posizione, di recuperargli un colpo (197, -19). Paratore è affiancato dall’inglese Ross Fisher e Laporta ha la compagnia del francese Antoine Rozner, mentre saranno della partita per il successo anche gli svedesi Niklas Lemke e Oscar Lengden, il tedesco Max Schmitt, lo scozzese Robert MacIntyre e il transalpino Mike Lorenzo-Vera, settimi con 200 (-16). Difficile un recupero dell’austriaco Bernd Wiesberger, 12° con 202 (-14), e fuori gioco i due vincitori di major in gara, il tedesco Martin Kaymer, 32° con 206 (-10), e l’inglese Danny Willett, 39° con 207 (-9).

Paratore e Laporta hanno entrambi girato in 65 (-7) colpi, miglior punteggio di giornata ottenuto anche da Lorenzo-Vera e dal finlandese Sami Valimaki, 19° con 203 (-13). Il romano ha segnato sette birdie, senza sbavature, e Laporta otto birdie e un bogey. Nei loro score 21 birdie complessivi, con Paratore che ha aggiunto tre bogey (tutti nel secondo turno) e il pugliese quattro. Per Scalise 71 (-1) colpi con tre birdie e due bogey. Sono usciti al taglio, caduto a 141 (-3), Guido Migliozzi, 88° con 144 (72 72, par), e Nino Bertasio, 101° con 147 (73 74, +3). Il montepremi è di 1.200.000 dollari (circa un milione di euro). 

Diretta su GOLFTV – Il Golf in Dubai Championship viene trasmesso in diretta da GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info www.golf.tv/it). Quarta giornata: sabato 5 dicembre, dalle ore 7,30 alle ore 12. Su Eurosport2 ed Eurosport Player: differita dalle ore 17,50 alle ore 19,50.

SECONDO GIRO: Inglesi al proscenio e azzurri nelle prime posizioni nel Golf in Dubai Championship (European Tour) che si sta svolgendo al Jumeirah Golf Estates (par 72) di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. L’inglese Andy Sullivan ha proseguito la sua corsa di testa con 127 (61 66, -17) colpi e i suoi connazionali Matt Wallace e Ross Fisher (130, -14) si sono mantenuti sulla sua scia con tre colpi di ritardo. E’ rimasto in alta classifica Lorenzo Scalise, settimo con 133 (65 68, -11), che è stato raggiunto da Renato Paratore (68 65) dopo una gran rimonta dal 28° posto, mentre è in ottima posizione anche Francesco Laporta, 13° con 134 (65 69, -10).

Andy Sullivan, 33enne di Nuneaton con quattro titoli nel circuito l’ultimo quest’anno (English Championship), dopo il 61 (-11) del turno iniziale, nuovo record del campo, si è espresso con un 66 (-6) con un eagle, cinque birdie e l’unico bogey in 36 buche e ha allungato la classifica con il terzetto al quarto posto, composto dal tedesco Max Schmitt, dal francese Antoine Rozner e dallo scozzese Craig Howe, distanziato di cinque colpi (132, -12). Dei due vincitori di major in gara, l’inglese Danny Willett ha lo stesso score di Laporta, dopo esser rinvenuto dalla 20ª piazza, mentre ha perso terreno il tedesco Martin Kaymer, da 12° a 34° con 137 (-7).

Renato Paratore ha girato in 65 (-7) colpi, terzo score più basso di giornata, con dieci birdie, di cui sei di fila, e tre bogey. Molto pulito in cammino di Lorenzo Scalise (68, -4) con quattro birdie senza bogey e 69 (-3) colpi per Francesco Laporta con cinque birdie e due bogey. Non hanno superato il taglio, caduto a 141 (-3), Guido Migliozzi, 88° con 144 (72 72, par), e Nino Bertasio, 101° con 147 (73 74, +3). Il montepremi è di 1.200.000 dollari (circa un milione di euro).