Le azzurre del Setterosa
Le azzurre del Setterosa

Budapest, 21 gennaio 2020 - Finisce ai quarti di finale il sogno europeo del Setterosa. Le azzurre vanno k.o. per mano della Russia, capace di imporsi per 13-7. Sempre sotto nel punteggio, l'Italia regge l'urto delle avversarie fino al cambio campo (6-5 per Timofeeva e compagne). Poi la doppietta di Karimova spedisce a -3 le ragazze guidate dal commissario tecnico Paolo Zizza, che si aggrappano a Garibotti. Timofeeva e Bersneva danno un'altra spallata al Setterosa, che nell'ultimo periodo prova comunque a non mollare. Ma la Russia è più brava e fortunata, e sul rigore fallito da Garibotti si esauriscono le residue speranze di rimonta. 

"La squadra ha tenuto bene fino a metà gara, poi abbiamo iniziato a forzare delle conclusioni, facilitando i contropiedi delle russe che sono la loro arma migliore; lo sapevamo ma non siamo stati attenti e lucidi - il pensiero a fine gara del ct Zizza - Paghiamo anche il 2 su 10 in superiorità numerica: un dato che va indubbiamente analizzato e migliorato. Adesso bisogna ripartire, tirare fuori carattere, orgoglio e classe che non sono mai mancati al Setterosa. L'obiettivo deve essere chiudere bene questo Europeo e poi preparare alla perfezione il torneo di qualificazione olimpica".

Già, perché adesso l'Italia concluderà la manifestazione in corso di svolgimento a Budapest cercando di raccogliere il massimo rimasto (ossia il quinto posto finale), ma il mirino è già puntato a marzo, quando dall'8 al 15 marzo il Setterosa scenderà in acqua alla caccia del pass per Tokyo 2020