Gli azzurri del Settebello
Gli azzurri del Settebello

Budapest, 22 gennaio 2020 - Come per il Setterosa, anche per il Settebello l'avventura all'Europeo di Budapest si chiude ai quarti di semifinale. Dopo un'ottima fase a gironi, gli azzurri non riescono a superare l'ostacolo Montenegro, vittorioso 10-8, dovendo così rinviare il ritorno sul podio della manifestazione continentale (che manca dal terzo posto del 2014, ndr). I ragazzi di Alessandro Campagna cedono il passo agli avversari al termine di una sfida equilibrata e risolta fra terzo e quarto periodo. L'Italia spreca una superiorità numerica dopo l'altra (3/16 totale con l'uomo in più) e il Montenegro ne approfitta per realizzare on Petkovic (mattatore dell'incontro con quattro reti) e Ivovic quei gol che segnano il solco decisivo. 

"Eravamo consapevoli delle difficoltà di questa partita poichè l'avversario che avevamo di fronte si sta giocando la qualificazione olimpica - il pensiero a fine partita di capitan Pietro Figlioli - Loro hanno capitalizzato i nostri errori e sono andati avanti, alla fine anche di tre gol. Giocare dovendo sempre rincorrere il risultato, diventa un'altra partita. Questo match deve essere un punto di riferimento per crescere, migliorare e non commettere più certi errori in futuro, in vista delle Olimpiadi di Tokyo che rappresentano l'obiettivo principale della stagione. Oggi abbiamo reagito male al loro pressing aggressivo. Avevo la sensazione in acqua che ci avessero studiato con attenzione e che sapessero bene come metterci in difficoltà".