Simona Quadarella (Ansa)
Simona Quadarella (Ansa)

Roma, 18 maggio 2021 - Simona Quadarella è nuovamente campionessa europea degli 800 metri stile libero. La nuotatrice romana si è imposta nella finale degli Europei 2021 in corso a Budapest (Ungheria) con il tempo di 8'20''23. Secondo posto per la russa Anastasia Kirpichnikova, bronzo per Anna Egorova.
"Il periodo non è dei migliori, 8'20" va benissimo come tempo anche se speravo di scendere sotto questo muro - ha detto Quadarella -. Con la russa è stata una bella gara. Sono contenta, ho fatto quello che dovevo fare". Quinto posto per l'altra azzurra in gara, Martina Rita Caramignoli.

Dagli Europei arrivano buone notizie anche per quanto riguarda altri nuotatori azzurri. Italia sul podio della 4x200 stile libero mista. Il quartetto italiano, composto da Stefano Ballo, Stefano Di Cola, Federica Pellegrini e Margherita Panziera, con il tempo di 7'29''35 ha conquistato la medaglia d'argento. L'oro se lo è aggiudicato la Gran Bretagna, mentre la medaglia di bronzo è andata alla Russia.

Alessandro Miressi ha dominato la prima semifinale dei 100 stile libero maschili, ritoccando il record italiano della distanza con il tempo di 47"53. Niente da fare per Lorenzo Zazzeri, che ha chiuso la sua batteria con il crono di 48"59. Il nuotatore sarà seconda riserva in finale con il decimo tempo complessivo.

Gregorio Paltrinieri ha trovato l'accesso alla finale dei 1500, prevista domani pomeriggio, con il settimo tempo in 15'08''28. Sereno e libero di assilli, forse un pò stanco dopo gli ori nelle 5 e 10 km e nel Team Event in acque libere, Paltrinieri è comunque riuscito a conquistare il ticket per la finale.

Il russo Kliment Kolesnikov ha di nuovo migliorato il record del mondo nei 50 dorso: primato aggiornato a 23''80 e titolo di campione europeo. Alle sue spalle il romeno Glinta, terzo lo spagnolo Gonzalez de Oliveira. Settimo posto per l'azzurro Simone Sabbioni.

Le batterie dei 100 rana valgono quanto la finale per le azzurre che sono subito protagoniste. Tre posti per due atlete con Martina Carraro e l'esordiente Benedetta Pilato - qualificate alle Olimpiadi - nel mirino di Arianna Castiglioni che spara il primo tempo scendendo per la prima volta sotto l'1'06''.

Federico Burdisso e Giacomo Carini si sono qualificati per la semifinale dei 200 farfalla. Nei 50 dorso passano il turno, con l'undicesimo e il tredicesimo tempo, Silvia Scalia e Margherita Panziera. In finale con il secondo tempo la 4x200 stile libero mixed. Stefania Pirozzi, Stefano Di Cola, Filippo Megli e Sara Gailli.

Deludente invece la prestazione di Nicolò Martinenghi, solo quinto con il crono di 58"94 nella finale dei 100 rana, vinti da Adam Peaty. Il britannico ha realizzato il miglior tempo in 57"66. Argento per l'olandese Arno Kamminga (58"10), bronzo per l'altro inglese James Wilby (58"58). Settimo Alessandro Pinzuti (59"50).

La greca Anna Ntountounaki e la francese Marie Wattel vincono pari merito la medaglia d'oro nei 100 farfalla. Le due toccano in 57"37 precedendo la svedese Louise Hansson (57"56). Quinto e ottavo posto per le due azzurre Elena Di Liddo (58"05) e Ilaria Bianchi (58"41).