Paltrinieri oro agli Europei vasca corta (Lapresse)
Paltrinieri oro agli Europei vasca corta (Lapresse)

Glasgow, 6 dicembre 2019  - Due ori e un argento per l'Italia ai campionati europei di nuoto in vasca corta in corso a Glasgow. Margherita Panziera ha vinto la medaglia più preziosa nei 200 dorso. L'atleta veneta di Montebelluna ha fermato il cronometro a 2'01"45, mettedosi dietro l'ucraina Davina Zevina, 2'02"25, argento, e l'olandese Kira Toussaint, 2'03"04, bronzo.

Gregorio Paltrinieri ha trionfato nei 1500 stile libero. Il 25enne carpigiano, campione olimpionico, torna sul tetto d'Europa con il tempo di 14'17"14. Secondo il norvegese Henrik Christiansen (14'18"15) e terzo il francese David Aubry (14'25"66). Delude il campione in carica l'ucraino Mykhaylo Romanchuk (14"32"51) campione in carica, solo quarto. ottavo l'altro azzurro Domenico Acerenza (14'51"49).

Margherita Panziera e Gregorio Paltrinieri (combo

Secondo posto invece per Ilaria Bianchi nella gara dei 200 farfalla donne. La 29enne di Castel San Pietro Terme ha ottenuto in vasca il nuovo primato italiano in 2'04"20, ma non è bastato per battere l'ungherese Katinka Hosszu, prima col tempo di 2'03"21. Bronzo per un'altra magiara, Zsuzsana Jakabos in 2'05"00.

Meno bene al Tollcross International Swimming Centre di Glasgow per la fuoriclasse azzurra Federica Pellegrini. La campionessa di Mirano solo in sesto posto in 52"30 nella finale dei 100 stile libero femminili, vinti da Freya Anderson. La britannica ha trionfato in casa con il crono di 51"49, davanti alla francese Beryl Gastaldello, argento in 51"85, e all'olandese Femke Heemskerk, bronzo in 51"88. 

Nella finale dei 100 misti femminili oro alla fuoriclasse ungherese Katinka Hosszu (57"36), argento alla russa Maria Kameneva (57"59), e bronzo alla finlandese Jenna Laukkanen (58"62). Settima Costanza Cocconcelli (59"51), che in semifinale aveva segnato il record italiano (59"46).

Sesto Alessandro Miressi (21"29), e settimo Federico Bocchia (21"35), nella finale dei 50 stile libero maschili dominata dal russo Vladimir Morozov in 20"40. Secondo il francese Florent Manaudou (20"66) e l'ungherese Maksim Lobanovskii (20"76).

Sfiora il podio invece Simone Sabbioni, quarto con il tempo di 50"33, soli 3 centesimi dalla medaglia nella finale dei 100 dorso maschili. la gara l'ha vinta il russo Kliment Kolesnikov, in 49"09, davanti al tedesco Christian Diener, argento in 49"94, e il rumeno Robert-Andrei Glinta, bronzo in 50"30. Ottavo Lorenzo Mora, l'altro azzurro ha fermato il cronometro a 50"61.

Fabio Scozzoli (terzo in 56"81) e Nicolò Martinenghi (sesto in 57"08, personale), si qualificano per la finale dei 100 rana maschili.

Margherita Panziera ha commentato lo splendido risultato: "Sono contenta per la prima volta in vasca corta e il record italiano, tiro un sospiro di sollievo rispetto a ieri. Sono in un buon momento, purtroppo ho avuto dei problemi di salute quest'estate. Non era una questione di testa e questo mi dà fiducia per il lavoro futuro".

Paltrinieri, campione olimpico in carica, due volte mondiale e tre europeo dei 1500 stile libero e oro iridato negli 800 a Gwangju 2019 ha commentato: "Sono contento perchè torno a vincere un 1500 sl dopo tanto tempo. All'inizio ho visto l'ucraino che era partito forte e sono rimasto in galleggiamento. Poi a metà gara ho visto che hanno rallentato e allora ho inziato la mia progressione per fortuna vincente". Il fuoriclasse di Carpi ha aggiunto: "Oggi non avevo le stesse sensazioni di ieri e allora mi sono tenuto coperto passando un po' più calmo per poi aprire il gas. Erano passati troppi anni dalla vittoria. Non mi sentivo benissimo e allora ho cercato di non strafare e di andare in progressione. La forma è cambiata dalla batteria alla finale e quindi bisognerà lavorare perchè per fare questo tempo ho dato tutto". 

Felice anche Ilaria Bianchi: "Mi sentivo bene ma ho aperto il gas e sapevo che alla fine l'avrei pagato. Stavo bene anche nei 50 l'altro giorno. Non me l'aspettavo questo tempo pensavo di nuotare sui 2'05. A quest'età cogliere queste affermazioni fa sempre piacere. Si fa sempre più fatica andando avanti e non credo che ci siano tante atlete nate nel '90. Ora mi gioco le mie chanche anche nei 100". La nuotatrice emiliana con il risultato di Glasgow ha colto la sesta medaglia europea in vasca corta, con in bacheca anche un mondiale nei 100 farfalla ad Istanbul 2012. Poco sorpresa la 'Divina' pellegrini: "Ho fatto il massimo. Questa gara è propedeutica per i 200 dove da domani mi concentrerò per far bene", assicura l'olimpionica, che ha al suo attivo quindici delle cinquantuno medaglie generali in vasca corta, sette delle quali d'oro (cinque nei 200 stile libero, uno negli 800 ed uno in staffetta 4x50 stile libero).

Francia e Olanda, con lo stesso tempo di 1'35"21, hanno vinto la medaglia d'oro nella finale della staffetta 4x50 stile libero femminile che ha concluso il programma di oggi. Bronzo per la Danimarca (1'35"24).