Sonny Colbrelli, 31 anni, con il trionfo di ieri ha coronato una stagione super
Sonny Colbrelli, 31 anni, con il trionfo di ieri ha coronato una stagione super

Trento, 12 settembre 2021 - Per la quarta volta consecutiva l'Italia è sul tetto del continente: a trionfare nella prova in linea maschile élite degli Europei di ciclismo 2021 è Sonny Colbrelli, che succede così a Giacomo Nizzolo, Elia Viviani e Matteo Trentin. Un dominio, quello azzurro, confermato anche sulle strade amiche di Trento con una gara perfetta dal punto di vista tattico, con Andrea Bagioli lanciato subito in avanscoperta nei primi attacchi del mattino, quelli in cui Spagna prima e Francia poi avevano fatto l'andatura per eliminare i velocisti puri dal gruppo. Il resto l'ha fatto Colbrelli, bravo prima a entrare nella fuga buona, composta da 9 corridori e poi a resistere alle rasoiate in salita di Remco Evenepoel, che alla fine deve accontentarsi della medaglia d'argento, con il bronzo che va invece a Benoit Cosnefroy. Per il bresciano, già campione italiano (una maglia che neanche quest'anno quindi 'esisterà'), arriva così la definitiva consacrazione dopo una carriera spesso ricca di secondi posti e rimpianti spesso scaturiti proprio dopo le volate: adesso Colbrelli è cresciuto e sa tenere benissimo anche le salite. Per informazioni chiedere a Evenepoel.

La cronaca

La Francia è la prima squadra ad accendere la miccia, imitata poi dalla Spagna: davanti si forma così un drappello composto da Harm Vanhoucke (Belgio), Thibaut Pinot, Aurélien Paret-Peintre, Franck Bonnamour (Francia), David De La Cruz, Gorka Izagirre, Mikel Landa, Antonio Jesus Soto (Spagna), Jonas Rapp (Germania), Andrea Bagioli (Italia), Sébastien Reichenbach (Svizzera) e Felix Grossschartner (Austria) che anima la prima parte della corsa. Questo attacco viene poi riassorbito una volta che si schiudono le porte del circuito di Trento, dando il via a un'altra serie di scatti: a comandare stavolta è il Belgio, con l'Italia che riesce a piazzare sempre un proprio corridore negli attacchi buoni. Quello che prende il largo è infatti composto da Sonny Colbrelli, Matteo Trentin (Italia), Markus Hoelgaard (Norvegia), Tadej Pogacar (Slovenia), Remco Evenepoel, Ben Hermans (Belgio), Benoit Cosnefroy (Francia), Pavel Sivakov (Russia) e Marc Hirschi (Svizzera). A 22 km dal traguardo il drappello dei migliori si sfalda: a scattare è Evenepoel, lanciato dal lungo lavoro di Hermans. Con il fenomeno belga ci sono Colbrelli e Cosnefroy, con quest'ultimo che poi si stacca sull'ultima salita di giornata, dove invece il campione italiano tiene alla grande per poi sferrare l'assalto decisivo negli ultimi 150 metri, quelli che lo consacrano campione continentale.

Ordine d'arrivo Europei ciclismo Trento 2021

1) Sonny Colbrelli (Ita) in 4h19'45''
2) Remco Evenepoel (BEL) st
3) Benoit Cosnefroy (FRA) +1'30''
4) Matteo Trentin (ITA) +1'44''
5) Tadej Pogacar (SLO) +1'44''
6) Marc Hirschi (SUI) +1'44''
7) Markus Hoelgaard (NOR) +1'44''
8) Ben Hermans (BEL) +1'46''
9) Pavel Sivakov (RUS) +1'49''
10) Victor Campenaerts (BEL) +5'41''








Leggi anche

Europei ciclismo 2021, Ganna d'argento a cronometro