La caduta dello svizzero Marc Gisin in Val Gardena (Lapresse)
La caduta dello svizzero Marc Gisin in Val Gardena (Lapresse)

Val Gardena, 15 dicembre 2018 - Terribile caduta durante la discesa libera di Coppa del mondo di sci alpino in Val Gardena. Lo svizzero Marc Gisin ha sbagliato l'ingresso nelle 'Gobbe del Cammello' cadendo rovinosamente sulla pista e sbattendo la schiena. Lo sciatore ha perso conoscenza è stato trasferito sull'elicottero di soccorso che si è alzato in volo per trasportarlo in ospedale a Bolzano. Marc, che è fratello delle due nazionali svizzere a campionesse olimpiche Dominique e Michelle, non indossava l'airbag che al momento non è obbligatorio. 

GISIN_35662253_145419

I media elvetici riferiscono che lo sciatore adesso è cosciente, mentre la sorella Michelle ha fatto sapere che le sue condizioni sono "stabili". Gisin è stato poi trasferito dall'ospedale di Bolzano a una clinica di Lucerna. L'atleta svizzero è in prognosi riservata, ma il fatto che comunque possa essere trasferito in Svizzera viene interpretato come segnale positivo.

Nel tratto della pista Saslong dove è caduto la velocità raggiunta dagli atleti è in media di 100 km/h.

La gara è stata interrotta per diversi minuti e poi è ripresa. Alla fine ha vinto il norvegese Alekasander Kilde in 1'56"13. Sul podio anche l'austriaco Max Franz, secondo in 1'56"99, e lo svizzero Beat Feuz, terzo in 1'57"05. Miglior azzurro a sorpresa è stato il giovane Emanuele Buzzi, al momento 13° in 1'57"68. Subito dietro di lui, Dominik Paris in 1'57"85 e Christof Innerhofer in 1'57"88.