Matthias Mayer
Matthias Mayer

Bormio, 30 dicembre 2020 – Ha dovuto abdicare dopo quattro vittorie consecutive sulla Stelvio Dominik Paris. L’altoatesino non si è presentato al meglio dopo l’infortunio di gennaio ma ha mostrato grandi segnali di crescita. La discesa libera è andata così a Matthias Mayer che ha preceduto sul filo dei centesimi il connazionale Kriechmayr e lo svizzero Kryenbuehl, quarto Paris a soli 13 centesimi dal vincitore.

Mayer sul filo di lana

Come sempre grandi emozioni a Bormio con neve dura, sci che sbattono e atleti coraggiosi. Spesso la gara si è giocata sul filo dei centesimi nonostante due minuti di lunghezza e una libera sfiancante, anche stavolta il copione si è ripetuto. Il cronometro ha premiato Matthias Mayer, migliore nella parte finale, spesso decisiva, rispetto al connazionale Kriechmayr che era riuscito a battere lo svizzero Kryenbuehl sceso prima di lui. Tutto sul filo di lana, considerando che Mayer ha fermato i cronometri sull’1’57”32, battendo Kriechmayr di 4 centesimi e Kryenbuehl di 6. E Paris? E’ stato in lotta per la vittoria fino alla fine, solo al terzo intermedio qualche imperfezione lo avevano fatto scendere a oltre tre decimi di ritardo, poi la classica progressione dell’altoatesino verso il traguardo. All’ultimo intermedio soli 6 centesimi di ritardo lasciavano presagire all’ennesimo miracolo, invece il campione della Val d’Ultimo si è dovuto accontentare del quarto posto a soli 13 centesimi dal vincitore, di poco davanti a Caviezel quinto con 16 centesimi. In risalita anche l’altro azzurro Christof Innerhofer, di poco fuori dai dieci con 63 centesimi di ritardo. Numeri pericolosi per l’americano Cochran Siegle, vincitore ieri e migliore nelle prove: al Canalino Sertorelli ha rischiato di stamparsi in terra, poi un rimbalzo nei curvoni finali lo hanno privato del bis, per lui settimo posto a soli 30 centesimi. Senza quell’errore sarebbe stato primo. Non eccelso neanche il leader di coppa di specialità Aamodt Kilde, fermo al sesto posto con 28 centesimi da Mayer. I 40 punti consentono comunque di scavalcare nella generale Pinturault (465 a 462). Per quanto riguarda gli altri azzurri, quindicesimo Marsaglia a oltre un secondo.

Classifica discesa Bormio

 

1 Mayer 1’57”32
2 Kriechmayr +0.04
3 Kryenbuehl +0.06
4 Paris +0.13
5 Caviezel +0.16
6 Kilde +0.28
7 Cochran Siegle +0.30
8 Bailet +0.38
9 Clarey +0.47
10 Feuz +0.59








Leggi anche - Sci, cancellato il gigante di Semmering: Bassino era seconda