Vincenzo Nibali

Milano, 5 aprile 2020 - Una bicicletta per aiutare la comunità nella lotta contro il Coronavirus. L'azienda Specialized ha deciso di mettere all'asta uno dei pezzi pregiati del proprio museo per raccogliere fondi da destinare totalmente alla Protezione Civile. Quale? La bici utilizzata da Vincenzo Nibali al Tour de France 2014, per la precisione nella quinta tappa, la Ypres-Arenberg Porte du Hainaut, che vide lo Squalo grande protagonista.

Una giornata da ricordare per il messinese: sotto la pioggia battente, che costrinse addirittura gli organizzatori a ridurre la lunghezze del percorso, e su un tracciato contraddistinto a tratti dal celebre pavé della Parigi-Roubaix, Nibali seppe classificarsi terzo e staccare gli avversari per la maglia gialla. Maglia gialla che l'ex Astana indossò fino alla festa finale di Parigi, per un trionfo storico per il ciclismo italiano. Ebbene, quella tappa del 7 luglio segnò una svolta quasi decisiva, con il classe '84 che dimostrò non solo di avere una forma fisica invidiabile, ma soprattutto un gran cuore e tanto coraggio. Adesso, la bicicletta sulla quale si sedette quel giorno (dal nome S-Works Roubaix) può diventare un simbolo. 

"Mentre ci sosteniamo l’un l’altro durante questo periodo che mette tutti a dura prova, continuiamo a credere più che mai nella potenza della bici di guarire, ispirare e soddisfare le esigenze dei ciclisti di tutto il mondo", il messaggio lanciato da Ermanno Leonardi, Ceo di Specialized Italia.