Esercito svizzero in azione a Wengen (Ansa)
Esercito svizzero in azione a Wengen (Ansa)

Bologna, 11 gennaio 2021 – Il Covid cancella la mitica discesa del Lauberhorn a Wengen. Un rapido contrordine rispetto a quanto trapelato ieri, quando il weekend in Svizzera sembrava confermato, poi la Fis ha bloccato la partenza degli atleti, che erano ad Adelboden, e si è cominciato a pensare ad una cancellazione. La decisione è poi arrivata nel pomeriggio in seguito ad una riunione delle autorità sanitarie del Cantone Berna che hanno stabilito la mancanza delle condizioni di sicurezza a causa di un focolaio Covid.

Niente Wengen, si va a Kitzbuhel


In programma a Wengen c’erano due discese e uno slalom speciale, ma tutto il fine settimana è stato cancellato. Complessa la situazione sanitaria in Svizzera, c'è un elevato numero di contagi nel Cantone, e non può essere garantita la salute degli atleti e dei rispettivi staff. Salta dunque la discesa libera all’ombra del Lauberhorn e la Fis è al lavoro per stabilire un nuovo calendario e recuperare le gare.

Dove recuperare le gare?

Trapelano già le prime ipotesi. Quella più accreditata è di creare una bolla a Kitzbuhel in Austria per circa dieci giorni, provando ad effettuare due slalom nel weekend del 16 e del 17 gennaio, recuperando così quello di Wengen, e portando a termine nel fine settimana successivo il programma originario di Kitzbuhel con supergigante e discesa, magari inserendo una doppia libera per recuperare quella del Lauberhorn. L’altra discesa cancellata a Wengen sarà invece recuperata in Norvegia a Kvitfjell.

Leggi anche - Bassino seconda a St.Anton, fuori Goggia