Magnus Cort Nielsen (Ansa)
Magnus Cort Nielsen (Ansa)

Ciudad Rodrigo, 6 novembre 2020 - La tappa 16 della Vuelta 2020 incorona Magnus Cort Nielsen e, contemporaneamente, Primoz Roglic: il danese si assicura la frazione, mentre lo sloveno, secondo al traguardo, grazie agli abbuoni (6'') allunga ulteriormente su Richard Carapaz che, insieme alla sua Ineos Grenadiers, vede infrangersi i sogni di rimonta del mattino dopo una giornata di duro e inutile lavoro. Per l'ecuadoriano e lo squadrone britannico la tappa 17 rappresenterà il classico 'ora o mai più', con l'Alto de La Covatilla come ultimo giudice supremo.

La cronaca

I primi a scattare sono Juan Felipe Osorio e Angel Madrazo (Burgos-BH), poi raggiunti dal compagno di squadra Jesus Ezquerra e da Robert Stannard (Mitchelton-Scott), Kobe Goossens (Lotto Soudal) e Rémi Cavagna (Deceuninck-Quick Step). Sulla salita di Puerto El Portillo (13 km al 4,4%) perde contatto Osorio, mentre dietro la Ineos Grenadiers comincia a forzare per sfoltire il gruppo maglia rossa. Un'ulteriore scrematura la fa il Puerto El Robledo (11,7 km con una pendenza media del 3,8% e massima del 12%): lo scenario cambia soprattutto nella testa della corsa, con Stannard e Cavagna che restano da soli. A 15 km dal traguardo il francese si mette in proprio ma deve arrendersi negli ultimi 2 km. La festa è per Magnus Cort Nielsen e Primoz Roglic: il danese si aggiudica la tappa, mentre lo sloveno arriva secondo e guadagna 6'' di abbuono su un Richard Carapaz che stamattina si diceva sicuro di poter recuperare sul rivale. Non è andata proprio così.

Ordine d'arrivo tappa 16 Vuelta 2020

1) Magnus Cort Nielsen (EF1) in 4h04'35''
2) Primoz Roglic (TJV) st
3) Rui Costa (UAD) st
4) Dion Smith (MTS) st
5) Alejandro Valverde (MOV) st
6) Richard Carapaz (IGD) st
7) Felix Grossschartner (BOH) st
8) Dorian Godon (ALM) st
9) Michael Hundahl Valgren (NTT) st
10) Jasha Sutterlin (SUN) st








Classifica generale Vuelta 2020

1) Primoz Roglic (TJV) in 64h20'31''
2) Richard Carapaz (IGD) +45''
3) Hugh John Carthy (EF1) +53''
4) Daniel Martin (ISN) +1'48''
5) Enric Mas (MOV) +3'29''
6) Wouter Poels (TBM) +6'21''
7) Felix Grossschartner (BOH) +7'20''
8) Alejandro Valverde (MOV) +8'45''
9) Aleksandr Vlasov (AST) +8'54''
10) David De La Cruz (UAD) +9'29''








Leggi anche - Ciclismo, Ian Stannard si ritira a causa dell'artrite reumatoide