Tao Geoghegan Hart vince a Piancavallo (Ansa)
Tao Geoghegan Hart vince a Piancavallo (Ansa)

Piancavallo, 18 ottobre 2020 - La tappa 15 del Giro d'Italia 2020 emette importanti verdetti che fanno male ai colori azzurri: sulla salita di Piancavallo si spengono le velleità di vittoria finale di Vincenzo Nibali e Domenico Pozzovivo, che perdono probabilmente anche la possibilità di salire su un podio ancora dominato da Joao Almeida. Il portoghese difende la maglia rosa per appena 15'', vanificando almeno per oggi il forcing della Sunweb: mastica amaro Wilco Kelderman, che non riesce nemmeno a vincere la frazione, che va a Tao Geoghegan Hart. Il britannico regala alla Ineos Grenadiers il quinto successo di tappa in un Giro cominciato malissimo con il ritiro di Geraint Thomas: per lui, alla vigilia del giorno di riposo, si aprono anche le porte di un podio da cui si allontanano forse definitivamente Nibali e Pozzovivo.

La cronaca


Dopo vari tentativi non andati a buon fine prendono il largo Andrea Vendrame (AG2R La Mondiale), Luca Chirico (Androni Giocattoli-Sidermec), Manuele Boaro (Astana), Mark Padun (Bahrain-McLaren), Daniel Navarro (Israel Start-Up Nation), Thomas De Gendt, Matthew Holmes (Lotto Soudal), Davide Villella, Sergio Samitier (Movistar), Rohan Dennis (Ineos Grenadiers) e Giovanni Visconti (Vini Zabù-Brado-KTM), che sulla salita di Sella Chianzutan (9,6 km al 5,6%) hanno oltre 6' di vantaggio sul gruppo. Sulle rampe più dure del GPM di Forcella di Pala Barzana De Gendt, Visconti (nuova maglia azzurra) e Dennis si avvantaggiano sugli ex compagni di fuga, con quest'ultimo che riesce poi a fare il vuoto. Il tentativo dell'australiano si spegne sulle prime rampe della salita di Piancavallo (14,5 km al 7,8% di pendenza media e massima del 14%): merito è anche del forcing della Sunweb di Wilco Kelderman, che fa subito male a Jakob Fuglsang, Domenico Pozzovivo, Rafal Majka, Brandon McNulty e Pello Bilbao. Arriva poi anche la crisi di Vincenzo Nibali, mentre la maglia rosa Joao Almeida si stacca senza andare alla deriva. Davanti, oltre a Kelderman, ci sono il suo gregario Jai Hindley e Tao Geoghegan Hart. A vincere la frazione è proprio quest'ultimo, che regala all'Ineos Grenadiers l'ennesimo successo di questo Giro partito malissimo con il ritiro di Geraint Thomas. In maniera eroica Almeida riesce a difendere la maglia rosa, seppur vedendo il suo vantaggio calare clamorosamente: Kelderman guadagna, mentre terminano definitivamente le velleità di vittoria finale di Nibali, Pozzovivo e Fuglsang.

 

Ordine d'arrivo tappa 15 Giro d'Italia 2020

1) Tao Geoghegan Hart (IGD) in 4h58'52''
2) Wilco Kelderman (SUN) +2''
3) Jai Hindley (SUN) +4''
4) Joao Almeida (DQT) +37''
5) Rafal Majka (BOH) +1'22''
6) Patrick Konrad (BOH) +1'29''
7) James Knox (DQT) +1'36''
8) Pello Bilbao Lopez De Armentia (TBM) +1'36''
9) Jakob Fuglsang (AST) +1'36''
10) Vincenzo Nibali (TFS) +1'36''








Classifica generale Giro d'Italia 2020

1) Joao Almeida (DQT) in 59h27'38''
2) Wilco Kelderman (SUN) +15''
3) Jai Hindley (SUN) +2'56''
4) Tao Geoghegan Hart (IGD) +2'57''
5) Pello Bilbao Lopez De Armentia (TBM) +3'10''
6) Rafal Majka (BOH) +3'18''
7) Vincenzo Nibali (TFS) +3'29''
8) Domenico Pozzovivo (NTT) +3'50''
9) Patrick Konrad (BOH) +4'09''
10) Fausto Masnada (DQT) +4'12''








Leggi anche - Giro delle Fiandre 2020, Van Der Poel batte Van Aert