Tom Dumoulin
Tom Dumoulin

Bologna, 10 aprile 2020 - La stagione ciclistica 2020 è per ora funestata dal coronavirus, ma questa epidemia per Tom Dumoulin potrebbe servire per ridisegnare i calendari futuri in maniera permanente. L'emergenza Covid-19 probabilmente porterà la stagione a finire attorno a novembre, una soluzione che per l'olandese potrebbe restare tale anche nelle annate successive.

In pratica finire un mese dopo, cioè a novembre, e cominciare più tardi l'annata successiva, quindi non a febbraio ma a marzo. Lo ha affermato Dumoulin a Cyclingnews: "A novembre il clima in Belgio e Olanda è spesso buono, mentre a febbraio nevica ancora - le parole dell'olandese - Per questo penso che ogni stagione dovrebbe essere spostata avanti di un mese. Potremmo iniziare nel 2021 e continuare così nel futuro". Dumoulin rientra da un lungo infortunio che lo ha privato l'anno scorso sia del Giro d'Italia che del Tour de France e in questa stagione ha cambiato squadra passando dalla Sunweb alla Jumbo.