Miguel Angel Lopez
Miguel Angel Lopez

Bologna, 21 ottobre 2021 – La rottura si è consumata alla Vuelta, con Lopez messo sotto scacco da un’azione da lontano e con la squadra che privilegiato sostenere Enric Mas, ma i rapporti interni tra il colombiano e la Movistar erano già tesi. Di fatto, la squadra spagnola ha deciso dopo il Tour di non concedere il permesso a Lopez di partecipare alle Olimpiadi di Tokyo per farlo arrivare al top alla Vuelta. Dopo la separazione di circa un mese fa Lopez dovrebbe firmare con l’Astana per la prossima stagione.

All’Astana mi apprezzano

In una serie di dichiarazioni alla stampa spagnola, riportate da Cyclingnews, Miguel Angel Lopez ha raccontato la sua situazione con Movistar, soprattutto in relazione a Tokyo dove l’assenza di Martinez lo avrebbe portato a partecipare: "Ero a posto, ma il piano di Movistar era di non darmi il permesso perché sarebbe stata una seccatura con la Vuelta da fare – le sue parole – E’ stato un ordine di squadra e mi fa male e mi dà fastidio non essere andato a Tokyo". Il 2022 lo vedrà tornare all’Astana: “Vado in un posto dove sono apprezzato e dove le cose vengono fatte in modo diverso" – ha proseguito Lopez – E’ importante sentirsi bene in un posto dove puoi avere un impatto senza privazioni e dove tutti ti sostengono”.

Leggi anche - Vuelta, tappa 18, scatto di Lopez