Joan Vingegaard
Joan Vingegaard

Due secondi posti per la Jumbo Visma al Tour de France, una corsa che tende a sfuggire allo sponsor olandese nonostante grandi campioni in squadra. Ma Tadej Pogacar è un cannibale e batterlo non è facile, un discorso che vale anche per il futuro considerando la giovane età dello sloveno. La missione di Jumbo è questa: trovare il modo di farlo. Parola del direttore sportivo Merijn Zeeman a Cyclingnews.

Ci proveremo con Vingegaard e Roglic


Il Tour 2021 ha issato il danese Jonas Vingegaard a capitano della squadra dopo i problemi accusati da Roglic, che invece si è laureato campione olimpico a cronometro. Il Tour 2022 partirà dalla Danimarca e Vingegaard sarà tra i protagonisti assieme al compagno sloveno: “E’ presto per fare programmi – le parole di Zeeman – Noi abbiamo sempre creduto in Jonas e infatti è arrivato il prolungamento di contratto. Ha un potenziale alto ed è stato leader alla Coppi e Bartali e il leader ombra ai Paesi Baschi, per noi resta una opzione per la generale. Dobbiamo trovare un modo per battere Pogacar e questa è la sfida più grande per i prossimi anni”.

Leggi anche - Lefevere attacca Bennett: "E' debole"