Remco Evenepoel
Remco Evenepoel

Bologna, 30 settembre 2021 – Eddy Merckx lo ha criticato prima dei Mondiali, ma Remco Evenepoel si è effettivamente messo al servizio del Belgio ai Mondiali nelle Fiandre. Il corridore della Deceuninck aveva il compito di controllare i corridori più pericolosi per il capitano van Aert, ma non quello di tentare di vincere. Peccato che lui sentisse la gamba buona per farlo come ha affermato all’Extra Time Koers in Belgio.

Potevo vincere


Remco Evenepoel si è unito ad un attacco a 180 chilometri dal traguardo, poi si è messo al servizio di van Aert ma il capitano non è riuscito a tenere le ruote di Alaphilippe. A quel punto il capitano è diventato Stuyven che però ha chiuso quarto: “Venerdì prima dei Mondiali ci siamo incontrati ma non mi era chiaro cosa si aspettassero da me – le parole di Evenepoel riportate da Cyclingnews – Il giorno dopo ho chiesto a Serge Pauwels cosa avrei dovuto fare ma ho anche detto loro che avrei potuto vincere la corsa con un certo scenario, la risposta è stata no e così abbiamo seguito la tattica: tutto per Wout e Jasper”.

Leggi anche - Pogacar ed Evenepoel, sigilli da campioni