Itamar Einhorn (foto ufficiale Israel Cycling Academy)
Itamar Einhorn (foto ufficiale Israel Cycling Academy)

Bologna, 28 luglio 2020 – Il Covid-19 comincia a complicare i piani della ripresa ciclistica, con i primi casi di positività. Oggi partirà la Vuelta Burgos in Spagna ma la Israel Start Up Nation ha dovuto fermare per precauzione il 22enne Itamar Einhorr, iscritto alla corsa, per essere stato a contatto con un compagno risultato positivo. Il corridore in questione è Omer Goldstein, positivo al Covid e attualmente in Israele.

I due sarebbero stati a contatto a Girona in Spagna, come riporta El Tiempo, ma mentre Einhorn era iscritto alla Vuelta Burgos, Goldstein avrebbe iniziato la sua stagione solo la prossima settimana. Il corridore è positivo e asintomatico, il risultato del test è arrivato lunedì, e sono stati testati tutti coloro che sono entrati in contatto con lui, fortunatamente con esito negativo. Solo per precauzione, in attesa del responso dei test addizionali, Eirnhorn è stato dunque fermato alla Vuelta Burgos che parte oggi con la prima tappa.