Fabio Aru
Fabio Aru

Bologna, 18 dicembre 2020 – La Vini Zabù Ktm ci ha provato sul serio a prendere Fabio Aru per la stagione 2021, ma il salvataggio del Team Ntt da parte di Assos Qhubeka ha purtroppo sparigliato le carte in tavola del direttore sportivo Luca Scinto. Corte spietata verso Fabio Aru, e lo stesso Scinto ad un certo punto ci ha creduto, ma il richiamo del World Tour è stato troppo forte. Alla fine il sardo ha firmato con Qhubeka.

“Abbiamo provato a fargli la corte in tutti i modi – ha affermato Scinto a Oasport – A metà trattativa ci ho creduto, poi è arrivata Assos a salvare Ntt e Fabio ha fatto un ragionamento per lui giusto. Credo però avesse bisogno di lavorare in una squadra disposta a credere in lui e la Vini Zabù poteva essere una buona scelta. Lo ringrazio per il messaggio che mi ha mandato e gli auguro di trovare ciò che cerca. Peccato, lo sponsor era disposto ad un investimento ed eravamo pronti ad aggiungere un paio di pedine per dargli una mano in salita”.

Leggi anche - Torna a parlare Riccò: "Doping? Oggi è peggio"