India (Ansa)
India (Ansa)

Nuova Delhi (India), 23 maggio 2020 - Una incredibile storia quella che arriva dall'India. Una giovane ragazzina indiana ha trasportato in bicicletta, per oltre 1.200 chilometri, il padre ferito partendo da Nuova Delhi per arrivare nel suo villaggio nel Bihar. Un viaggio lungo sette giorni in mezzo all'India devastata dal coronavirus e con strade piene di buche e insidie.

L'avventura è cominciata da Nuova Delhi dove il padre ha perso lavoro, soldi ed è pure rimasto ferito, così la giovane Jyoti Kumari ha preso il coraggio a due mani, un bicicletta usata ed è ritornata al villaggio dopo 1.200 chilometri e il papà sul cannone. Non è finita, perché l'impresa, da atleta vera, le ha consentito di ottenere la convocazione nella nazionale indiana di ciclismo: "C'è qualcosa di speciale in lei - ha dichiarato il presidente della federazione Onkar Singh - La ragazza vuole terminare gli studi e terminata l'emergenza ci prenderemo cura della sua istruzione".