Stefano Mei
Stefano Mei

Roma, 28 giugno 2021 – I convocati ufficiali saranno resi noti solo la settimana prossima, ma i campionati italiani di Rovereto hanno confermato la salute del movimento dell’atletica made in Italy. Tanto che alle prossime Olimpiadi di Tokyo ci sarà il contingente più numeroso di sempre. Ieri si è tenuto, contestualmente agli Italiani Assoluti, anche il Consiglio Federale, dove il presidente Stefano Mei ha fatto il punto della situazione a un mese circa dalle Olimpiadi.

Salute dell’atletica italiana, Tokyo Giochi di speranza

L’atletica italiana sta bene, sia numericamente che come risultati. C’è il recente record italiano di Jacobs, ma in generale Tortu, Re, le staffette, Larissa Iapichino e tanti altri atleti sono pronti ad una grande rassegna olimpica: “I segnali che arrivano sono ottimi – le parole del presidente federale – La saluta del movimento c’è e l’ennesima conferma è arrivata da un 2021 già molto positivo per noi. Olimpiadi di Tokyo? Gli atleti di tutto il mondo avranno un compito particolare, Tokyo sarà una occasione di speranza e gioia per tutta l’umanità e la nostra atletica farà la sua parte, con un gruppo composto da atleti esperti e giovani al debutto, ma tutti capaci di guadagnarsi sul campo il diritto di vestire la maglia azzurra”.

Leggi anche - Larissa Iapichino cambia coach, toccherà al papà Gianni