Fabio Aru
Fabio Aru

Bologna, 8 novembre 2020 - Con la chiusura della Vuelta si può di fatto considerare concluso il calendario 2020 World Tour. E' ora di pensare al 2021, che avrà un calendario più diluito rispetto a quello compresso da agosto a oggi, anche in tema di ciclomercato. Tra i corridori attualmente senza contratto c'è anche l'italiano Fabio Aru, reduce da un Tour deludente che ha sancito la separazione dal Team Uae.

Diverse voci hanno rincorso il futuro di Fabio Aru per il 2021. Si è parlato della squadra di Basso e Contador, la Eolo Kometa, ma il budget non permette tale ingaggio, stesso discorso per la Androni Giocattoli, la quale, con un ulteriore sponsor, avrebbe potuto tentare la carta Aru. Niente da fare. Difficile anche un ritorno all'Astana, confermati i fratelli Izaguirre, e anche l'ipotesi Ntt, che lascerà nel 2021, appare tramontata. Resta però una pista nelle formazioni Professional, in questo caso la Rusvelo Gazprom, che avrà anche Zakarin il prossimo anno, starebbe facendo un tentativo per il cavaliere dei quattro mori.

Leggi anche - Vuelta, Roglic si difende sulla Covatilla