Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
25 apr 2022

Allegri vede il terzo posto, trappola Dionisi

Juve a Reggio Emilia (ore 20.45) contro un Sassuolo che la batté all’andata. Una vittoria porterebbe la Signora a -1 dal Napoli

25 apr 2022
paolo grilli
Sport
Massimiliano Allegri, 54 anni. Dopo il ko della Roma, il posto. Champions è blindato ma senza la Coppa Italia sarebbe una stagione da dimenticare per la Juve
Massimiliano Allegri, 54 anni. Dopo il ko della Roma, il posto. Champions è blindato ma senza la Coppa Italia sarebbe una stagione da dimenticare per la Juve
Massimiliano Allegri, 54 anni. Dopo il ko della Roma, il posto. Champions è blindato ma senza la Coppa Italia sarebbe una stagione da dimenticare per la Juve
Massimiliano Allegri, 54 anni. Dopo il ko della Roma, il posto. Champions è blindato ma senza la Coppa Italia sarebbe una stagione da dimenticare per la Juve
Massimiliano Allegri, 54 anni. Dopo il ko della Roma, il posto. Champions è blindato ma senza la Coppa Italia sarebbe una stagione da dimenticare per la Juve
Massimiliano Allegri, 54 anni. Dopo il ko della Roma, il posto. Champions è blindato ma senza la Coppa Italia sarebbe una stagione da dimenticare per la Juve

di Paolo Grilli

Le sconfitte di Napoli e Roma, guardando avanti ma anche nello specchietto retrovisore, smussano le ansie di una Juve che si presenta alla sfida odierna col Sassuolo rinvigorita dalla vittoria con la Fiorentina in Coppa, ma pur sempre con la zavorra nell’animo di rischiare la prima stagione da zero titoli dopo undici anni.

Allegri, ex coi riflettori puntati addosso, non vuole certo steccare contro i neroverdi, che all’andata sbancarono lo Stadium e che gli diedero già un primo dispiacere – gennaio 2014 – quando era alla guida del Milan proprio con una prova da urlo al Mapei causandone, di fatto l’esonero.

Ora anche il terzo posto è alla portata della Signora, grazie al crollo del Napoli. Una vittoria stasera porterebbe i bianconeri a -1 da Spalletti, con una inerzia però ben diversa da quella dei partenopei. Per gli azzurri il sogno scudetto è andato in frantumi, la Juve lo ha appena accarezzato ma senza mai aver dovuto raccogliere i cocci di una debacle.

"Dovremo fare una partita giusta e di tecnica perché altrimenti ne veniamo fuori con le ossa rotte", avverte Max prima della sfida di Reggio Emilia. L’1-1 col Bologna, Coppa a parte, brucia ancora. Già penalizzato dagli infortuni in serie, non avrà nemmeno Cuadrado a disposizione visto che un risentimento all’adduttore ha bloccato il colombiano prima della trasferta.

Il risultatista Allegri contro il giochista Dionisi, che alla sua prima stagione in A è già riuscito a battere la stessa Juve, il Milan e l’Inter, tutte fuori casa: stasera sarà spettacolo. Tra i neroverdi, anche Raspadori e Frattesi, particolarmente apprezzati alla Continassa e tra gli obiettivi per la Signora del 2022-2023, quella che non potrà più aspettare per un rilancio al top. L’attacco è l’unico reparto al completo per i bianconeri, e proprio per questo è probabile che in campo si veda un 4-2-3-1 con dentro Dybala, Vlahovic e Morata e Bernardeschi, decisivo contro la Fiorentina in Coppa, a mordere da destra.

A centrocampo, con ancora Arthur, Locatelli e McKennie (che ha ripreso a correre) out, Zakaria-Rabiot è la scelta obbligata. In difesa, uno tra Chiellini e Bonucci affiancherà De Ligt al centro.

Le probabili formazioni.

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Kyriakopoulos; Maxime Lopez, Frattesi; Berardi, Raspadori, Traorè; Scamacca. Allenatore: Dionisi Juventus (4-2-3-1): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, de Ligt, Pellegrini; Zakaria, Rabiot; Bernardeschi, Dybala, Morata; Vlahovic. Allenatore: Allegri

Arbitro: Maresca di Napoli

Tv: ore 20.45 Dazn e Sky

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?