La speranza è che abbia ragione il ct degli azzurri del rugby, Kieran Crowley: "Oggi abbiamo segnato una linea sulla sabbia, si parte da qui per costruire il nostro futuro. Dobbiamo migliorare, ma l’approccio è stato positivo", ha detto commentando la sconfitta per 47-9 contro gli All Blacks all’Olimpico di Roma, davanti a 30mila spettatori.

Si tratta della sedicesima sconfitta su 16 partite per l’Italia contro gli All Blacks, ma gli azzurri del nuovo capitano Michele Lamaro e del ct al debutto sulla panchina dell’Italia hanno ben figurato per buona parte della gara, chiudendo il primo tempo sul 6-21, prima di cedere nel finale, quando dopo il terzo piazzato di Garbisi, dal 9-21, i neozelandesi hanno preso il largo con le mete di Reece, Aumua, Sotutu e le trasformazioni di Mo’unga.

Ora gli azzurri sono attesi dei match contro l’Argentina a Monigo e contro l’Uruguay a Parma.