Terza vittoria di tappa consecutiva alla Dakar, nelle auto, per il rappresentante del Qatar Nasser Al-Attiyah, il principe che al volante di una Toyota si è imposto ieri nei 337 km cronometrati della ‘speciale’ della quarta frazione, che ha portato i concorrenti da Wadi Ad-Dawasir a Riyadh, lunga 813 km.

Il tempo di Al-Attiyah è stato di 2 ore 35’59”. Al secondo posto, staccato di 11”, il francese Stephane Peterhansel, che ha conservato per 4’58” il primato nella classifica generale di questo raid in cui si è già imposto 13 volte. Molto più staccati, invece, tutti gli altri con Carlos Sainz, terzo a 36’19” davanti a Sebastien Loeb e Henk Lategan.

Nelle moto, vittoria di tappa per lo spagnolo Joan Barreda Bort, su Honda, in 2 ore 46’50”, davanti al ‘centauro’ del Botswana Ross Branch (Yamaha), staccato di 5’57”, terzo l’australiano Daniel Sanders (Ktm), a 6’09”. Il francese Xavier De Soultrait (Husqvarna), ieri quinto, è primo nella graduatoria delle due ruote, con 15” su Barreda e 3’24” sull’argentino della Honda Kevin Benavides.