John Madden vinse il Super Bowl alla guida degli Oakland Raiders nel 1977
John Madden vinse il Super Bowl alla guida degli Oakland Raiders nel 1977

Il leggendario ex allenatore di football americano, e poi commentatore tv, John Madden, è morto nella notte di ieri in California all’età di 85 anni: lo ha reso noto la National Football League (Nfl) senza rivelare la causa del decesso, secondo quanto riporta la Bbc.

Madden portò gli allora Oakland Raiders alla loro prima conquista del Super Bowl nel 1977 e divenne un popolarissimo commentatore e analista televisivo dopo il suo ritiro da allenatore quando aveva solo 42 anni.

Successivamente, divenne il volto del Madden Nfl Football, uno dei videogiochi sportivi di maggior successo nella storia degli Stati Uniti. "Nessuno amava il football più di Coach", ha commentato in un comunicato il commissario della Nfl, Roger Goodell: "Non ci sarà mai un altro John Madden e saremo per sempre in debito con lui per tutto ciò che ha fatto per rendere il football e la Nfl quello che è oggi". Madden allenò i Raiders per 10 stagioni, dal 1969 al 1978. Poi, dal 1979 al 2009, la sua seconda carriera legata alla tv che se possibile ne aumentò ancora la popolarità. Con la sua voce caratteristica e la sua personalità, Madden diventò subito un punto fermo delle trasmissioni sulla Nfl e un presentatore molto amato. Una popolarità che poi è crescita ancora di più quando l’ex allenatore è diventato la voce della serie di videogiochi di successo.