Oltre 500 ginnaste abusate sessualmente da Lawrence Nassar (nella foto), l’ex medico della nazionale Usa, hanno patteggiato un accordo da 380 milioni di dollari di risarcimento con la federazione americana della disciplina e i comitati olimpico e paralimpico statunitensi, chiudendo l’ultimo capitolo di uno dei più grandi scandali di molestie nella storia dello sport. Lo scrive il New York Times. L’intesa è stata annunciata durante la procedura per bancarotta della Usa Gymnastic. I fondi risarciranno anche le campionesse olimpiche Simone Biles, McKayla Maroney and Aly Raisman.

Sempre in ambito di abusi nel mondo dello sport, ieri l’ex nuotatore francese Yannick Agnel, 29 anni e due ori olimpici nel 2012, ha ammesso di aver avuto rapporti sessuali nel 2016 con una ragazza minore di 15 anni, anche se a suo dire consenziente. L’ex atleta è accusato di stupro e violenza dalla procura francese di Mulhouse.