Kareem Abdul-Jabbar rivela che gli è stato diagnosticato un cancro alla prostata. Lo fa in un articolo scritto per “WebMD” a proposito dei rischi a livello di salute a cui vanno incontro gli afro-americani. "La mia vita è a rischio – scrive l’ex stella Nba, recordman di punti di tutti i tempi nella lega Usa – non solo perché ho 73 anni e quindi i soliti e fastidiosi dolori tipici di questa età, ma anche perché sono alto e nero. Statisticamente sono più incline a coauguli di sangue, problemi alla schiena e all’anca, un più alto rischio di cancro, soprattutto alla prostata, fibrillazione atriale e una più bassa aspettativa di vita. Essere nero significa che è più probabile che soffra di diabete, problemi di cuore, obesità, cancro. E fin qui ho avuto un cancro alla prostata, leucemia e un intervento di bypass al cuore". Ma se le ultime due erano note (la leucemia cronica gli è stata diagnosticata nel 2008), è la prima volta che Abdul Jabbar parla di tumore.