'Il Volo' ospite al Resto del Carlino (FotoSchicchi)
'Il Volo' ospite al Resto del Carlino (FotoSchicchi)

Bologna, 31 maggio 2016 - Un grande concerto-tributo a Firenze il prossimo 1° luglio. Ad annunciarlo, nella redazione di Qn-Il Resto del Carlino, Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble, ovvero 'Il Volo'. "Sarà un omaggio ai tre tenori, 26 anni dopo quella famosa notte magica che regalarono Josè Carreras, Placido Domingo e Luciano Pavarotti al teatro delle Terme di Caracalla a Roma", spiega il trio vincitore del Festival di Sanremo 2015. Suggestiva la location scelta: Piazza Santa Croce. I ragazzi ovviamente scherzano presentando questo appuntamento, ma sanno il peso che grava sulle loro spalle. A dar loro man forte, comunque, ci sarà un ospite d'eccezione: lo stesso Placido Domingo, che ha accettato di dirigere i tre giovani artisti. "A dire il vero non sappiamo ancora cosa farà di preciso - confessano - Noi comunque proporremo un repertorio misto: arie classiche e, come fecero i tre tenori, canzoni popolari". Tanta emozione, ma adesso bisogna concentrarsi sui concerti in giro per l'Europa. Il 3 giugno sarà la volta di Londra, poi a seguire San Pietroburgo, Mosca, Kazan, Francoforte, Vienna. "Ma ad agosto ci fermeremo per una vacanza", dicono sorridendo.

L'INTERVISTA A 'IL VOLO'

DAL TALENT A SANREMO - Il trio si costituisce nel 2009 durante la partecipazione dei tre cantanti alla seconda edizione del talent show canoro per bambini 'Ti lascio una canzone'. Dei componenti, il più grande, Piero, da Naro (Agrigento), non ha neanche 16 anni; gli altri due, Ignazio e Gianluca, hanno circa 14 anni e provengono rispettivamente da Marsala, in provincia di Trapani, e da Montepagano, una frazione di Roseto degli Abruzzi, in provincia di Teramo. I tre si presentano come solisti alle selezioni, senza nemmeno conoscersi. Diventano un trio solo occasionalmente, per volontà del regista Roberto Cenci. L'impatto sul pubblico è immediato e prorompente, i tre diventano subito i tenorini. Arriva l'interesse dei produttori discografici e i primi contratti. La loro fama cresce rapidamente e nel 2010 arriva anche il primo album, 'Il Volo'.

Il gruppo interpreta per lo più brani appartenenti alla tradizione classica italiana e internazionale, con stile e arrangiamenti moderni, e brani pop in chiave classica. 'Il Volo' sono stati i primi artisti italiani ad aver firmato un contratto diretto con una major statunitense. Hanno inciso anche brani in lingua spagnola, inglese, francese, tedesca e latina. Nel 2015 la consacrazione con la vittoria al Festival di Sanremo con il brano 'Grande amore'; con lo stesso pezzo hanno rappresentato l'Italia all'Eurovision Song Contest 2015, classificandosi terzi. Il gruppo ha venduto oltre un milione e mezzo di copie in tutto il mondo.