Lille, 6 giugno 2018 - Klaus e Mish, due simpatici (e pasticcioni) "invasori" alieni diventano, in realtà, compagni di viaggi virtuali e reali nelle località storiche o nelle bellezze naturali del pianeta. E' lo sviluppo, tra app, libri interattivi e giochi, di un progetto di serie tv a cartoon intitolato "Next Stop" ("Prossima fermata"). Si tratta di uno dei progetti più interessanti (tanto da aver vinto il premio di "La Fabrique des Formats") dell'edizione 360 di "Cartoon 360",  la rassegna che si è tenuta a Lille (in Francia) e che ha presentato i progetti europei "transmediali" che partono da un personaggio o da una serie di animazione per "salpare" verso altre applicazioni e altri mercati. 

La rassegna, è stata un'occasione interessante non solo per verificare i possibili sviluppi sui vari mercati dei prodotti di animazione, ma anche per avere il quadro di una creatività animata che tocca temi diversi: dalle invasioni aliene ai disastri ambientali; dall'omosessualità ai sogni nelle (e con) le nuvole; dalla satira dei ritmi alienanti della vita moderna all'asilo per draghi, fino alla divisione tra le due Coree.

Uno dei progetti più interessanti è stato senz'altro quello presentato dai siciliani di "Mash&Co" (in coproduzione con i francesi di Gorgone Production) che unisce le nuove tecnologie (l'idea dei creatori è quella di realizzare app, videogiochi, webserie, libri interattivi) con la tradizione dei racconti popolari. Si tratta di "Super Sofia", un bel progetto che propone il fascino della cultura siciliana e lancia un bel messaggio sulla disabilità, visto che la protagonista, Sofia, è una bambina sulla sedie a rotelle che vive le sue avventure con normalità. La normalità della diversità.