Leone d'oro (Ansa)
Leone d'oro (Ansa)

Venezia, 19 luglio 2018 - Sta per iniziare la 75esima edizione del Festival del Cinema di Venezia. Anche quest'anno sono attesi grandi film e ospiti di successo per uno degli eventi cinematografici più importanti al mondo. Chi si aggiudicherà quest'anno l'ambitissimo Leone d'oro? La Mostra, organizzata dalla Biennale e diretta da Alberto Barbera, inizierà il 29 agosto con la Cerimonia di apertura sul Lido di Venezia e si concluderà l'8 settembre con la premiazione e la consegna del Leone d'oro.

Una scena tratta dal film "First Man" (Dire)

Il film d'apertura di questa edizione sarà "First Man" (titolo in italiano: "Il primo uomo") di Damien Chazelle, già regista dei due grandi successi Whiplash La La Land. Tratto dal libro di James R. Hansens, il film, prodotto dalla Universal Pictures e interpretato da Ryan GoslingJason Clarke e Claire Foy, narra l'avvincente storia di Neil Armstrong, il primo uomo a mettere piede sulla luna, e della missione della Nasa Apollo 11. Un profondo resoconto narrato in prima persona che analizza sacrifici, pericoli e costi di una delle missioni più rischiose della storia. "È un autentico privilegio poter presentare in prima mondiale il nuovo, attesissimo film di Damien Chazelle - ha dichiarato il direttore della Mostra Alberto Barbera -. Un lavoro personale, affascinante e originale, piacevolmente sorprendente al confronto con gli altri film epici dei nostri tempi, a conferma del grande talento di un regista tra i più importanti del cinema americano di oggi".

In occasione della serata di pre-apertura della Mostra, che si terrà martedì 28 agosto nella Sala Darsena al Lido di Venezia, verrà proiettato un classico del cinema muto, "Il Golem - Come venne al mondo" (titolo originale: "Der Golem - Wie er in die Welt kam", 1920), scritto e diretto da Paul Wegener. Il film, proiettato in una nuova copia digitale in 4k, tratta dal negativo originale ritenuto perduto, racconta la favola ebraica del Golem, una creatura fatta d'argilla e portata alla vita dal rituale arcano di un rabbino. Accompagnerà la visione del film la musica originale del maestro Admir Shkurtaj che sarà eseguita dal vivo dall'Orchestra del Mesimèr Ensemble.