Da Minosse a Zeus

Una meta speciale, a partire dalla capitale Iraklion  e dal suo museo archeologico, dove la civiltà minoica, quella appunto del mitico Minosse, è stata una delle prime d’Europa. Non a caso nelle vicinanze c’è la Dikteon Andron, la grotta che secondo la leggenda ha dato i natali nientemeno che a Zeus.

Cnosso Palazzo di Festo, sono due testimonianze di un mondo non solo mitologico, ma di una civiltà davvero all’avanguardia nella sua era.
 

Spiagge da sogno

Per rimanere abbacinanti c’è una delle spiagge più abbacinanti. Elafonissi: sabbia bianca, sfumature rosa e acque cristalline. Abitate anche da foche e tartarughe marine. Da non perdere anche Seitan Limania, Prevelio sulla costa occidentale, Falasarna. Il mare è stupendo, ma la forza di Creta sta anche nel proporre moltissime possibilità per un tour storico/artistico. Chania (La Canea) è un centro storico mostra il lascito importante delle dominazioni  possibile ammirare l’intrecciarsi di bizantinaottomana e veneziana. Come le le mura veneziane, la Moschea dei Giannizzeri e il quartiere fortificato di Kastelli

Da non perdere le Gole di Samaria, lunghe sedici chilometri, senza pari in Europa, vicino alle Montagne Bianche, che hanno picchi oltre i duemila metri. Zone ideali per il trekking.
 

Storia, natura e mare

L’arte e la storia comunque la fanno da padroni. Evocativo il Monastero di Arkadi, e spettacolare la fortezza veneziana di Rethymno, una delle perle assolute dell’isola. Ovviamente in ogni luogo è sempre la cucina cretese, in sostanza greca, ma con l’aggiunta del pescato freschissimo. Scenograficigli ulivi e i mulini a vento nella zona di Ierapetra. Agios Nikolaos propone una la fortezza veneziana sullo sfavillante Golfo di Mirabello, non lontana da una importante chiesa bizantina. A Vai invece c’è il più grande palmeto naturale d’Europa di Phoneix Theoprastii, una specie protetta. Mentre Lago di Kournas l’unico bacino di acqua dolce di Creta: un luogo ideale per rilassarsi.

 

Tui Creta