Controllo del Green pass in un bar (Foto Ravaglia)
Controllo del Green pass in un bar (Foto Ravaglia)
Un Super Green pass per salvare il Natale anche di chi nei lockdown dell’ultimo anno e mezzo ha perso di più. Dal 6 dicembre al 15 gennaio niente ristoranti e bar al chiuso solo per i No vax mentre chi è vaccinato o è guarito dal Covid non avrà limitazioni e non solo se vive, lavora o si muove in zona bianca, ma anche se la zona è gialla o arancione. Solo se le regioni scivoleranno in zona rossa – uno scenario non ipotizzabile al momento nonostante l’aumento dei contagi e dei ricoveri – allora sarà lockdown per tutti. Super Green pass: le nuove regole e come funziona. Svolta sui biglietti del bus Super Green pass, in Italia multe fino a mille euro. E anche in Europa scatta la stretta I quasi 46 milioni di italiani che hanno già...

Un Super Green pass per salvare il Natale anche di chi nei lockdown dell’ultimo anno e mezzo ha perso di più. Dal 6 dicembre al 15 gennaio niente ristoranti e bar al chiuso solo per i No vax mentre chi è vaccinato o è guarito dal Covid non avrà limitazioni e non solo se vive, lavora o si muove in zona bianca, ma anche se la zona è gialla o arancione. Solo se le regioni scivoleranno in zona rossa – uno scenario non ipotizzabile al momento nonostante l’aumento dei contagi e dei ricoveri – allora sarà lockdown per tutti.

Super Green pass: le nuove regole e come funziona. Svolta sui biglietti del bus

Super Green pass, in Italia multe fino a mille euro. E anche in Europa scatta la stretta

I quasi 46 milioni di italiani che hanno già fatto il vaccino nella doppia dose prevista per avere diritto al Super Green pass possono quindi guardare alle festività con uno stato d’animo più sereno e non ingabbiati in regole ferree come quelle dello scorso anno con contingentamento di commensali a tavola, visite ai parenti ammesse con molte restrizioni e locali pubblici chiusi di sera. Ora anche in ’arancione’ non scatteranno più le chiusure. Quindi bar e ristoranti restano aperti, ma con accesso consentito solo ai possessori di pass ‘rinforzato’. Per chi non si è ancora vaccinato addio a ogni attività sociale con eccezione dei ristoranti all’aperto che resteranno accessibili per tutti purché in possesso del ‘Green pass base’ ottenibile con tampone rapido antigenico o molecolare negativo. Ciò anche per entrare in hotel e nei ristoranti delle strutture ricettive. La durata dei tamponi è di 72 ore per i molecolari e di 48 per gli antigenici.

Locali aperti anche in zona arancione

La volontà del governo è duplice: salvare vite e anche l’economia. Con il Super Green pass le attività rimarranno comunque aperte anche in zona arancione. Ogni amministratore locale potrà decidere nuove restrizioni.

Al chiuso solo col foglio verde

Indipendentemente dal passaggio a colori diversi dal bianco negli spazi al chiuso potranno entrare soltanto coloro che potranno esibire il Green Pass ’rafforzato’

Provvedimento fino a metà gennaio

Il governo Draghi ha deciso che il Super Green pass entra in vigore da lunedì 6 dicembre e durerà fino a sabato 15 gennaio del 2022. Ci sarà comunque la possibilità di estenderlo anche in seguito a questo periodo.

Anche più di quattro a un solo tavolo

Qualora il locale sia in una zona gialla, per i possessori del Super Green pass non vi sarà l’obbligo di stare al massimo in quattro al tavolo di bar o ristoranti.

Discoteche off limits solo in zona rossa

Per i giovani e meno giovani vaccinati o guariti dal Covid le porte dei locali da ballo e delle discoteche rimarranno aperte sia in zona bianca, gialla e arancione, mentre dovranno chiudere con il passaggio in zona rossa

Saracinesche alzate in zona gialla

Secondo le nuove regole del governo, i negozi al dettaglio (anche quelli non essenziali) rimarranno aperti anche se si trovano all’interno di una zona gialla.

Non variano le capienze se salgono i contagi

Per quanto concerne gli ambienti in cui si balla i limiti di capienza previsti dal nuovo decre per la zona gialla sono gli stessi della zona bianca: 75% per discoteche all’aperto e esattamente della metà.

Il tampone non basta più

Il solo tampone che, prima dava diritto al pass ’provvisorio’ non sarà più accettato a partire dalla data di inizio del decreto del governo, ovvero da lunedì 6 dicembre.

Imprenditori e clienti insieme per la sicurezza

I pubblici esercizi sono invitati a controllare in maniera rigorosa il Green pass e anche da parte dei clienti sarà fondamentale pretendere civilmente di essere controllati in modo da evitare inutili rischi all’interno dei locali.