Venerdì 24 Maggio 2024

Non vi è nessun angolo della Terra Vademecum senza inquinamento: scatta l’allarme

Studio / Solo lo 0,001% della popolazione mondiale respira aria in cui le concentrazioni di polveri sottili si trovano su livelli sicuri

La concentrazione di polveri sottili è a livelli alti ormai quasi ovunque

La concentrazione di polveri sottili è a livelli alti ormai quasi ovunque

Quello che temevamo viene purtroppo confermato anche dagli studi più recenti in fatto di clima e inquinamento: nessun angolo della Terra è libero dall’inquinamento atmosferico: solo lo 0,001% della popolazione mondiale respira aria nella quale le concentrazioni di polveri sottili si trovano entro i livelli considerati sicuri dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms). Sono questi i risultati ai quali è giunto uno studio condotto a livello globale sulle polveri sottili più pericolose per la salute, il cosiddetto PM 2,5, pubblicato sulla rivista The Lancet Planetary Health e guidato dall’australiana Monash University di Melbourne. Questa importante ricerca consentirà una migliore valutazione degli effetti sulla salute a breve e lungo termine dell'inquinamento atmosferico, permettendo anche di sviluppare strategie per ridurre i rischi collegati. Le concentrazioni più elevate di PM 2,5 si riscontrano in Asia Meridionale e Orientale ed in Nord Africa, mentre quelle più basse in Australia, Nuova Zelanda e America Latina, paesi nei quali però i livelli generali di inquinamento atmosferico stanno aumentando in modo molto accentuato.