Martedì 23 Luglio 2024

La scuola media contro bullismo e cyberbullismo come combattere questi fenomeni dilaganti

Puglia / Il Petrarca-Padre Pio di San Severo guiderà una rete di 19 istituti. L'obiettivo è sensibilizzare docenti, studenti e famiglie sul delicato argomento

Bullismo e cyberbullismo sono fenomeni che vanno combattuti e fermati

Bullismo e cyberbullismo sono fenomeni che vanno combattuti e fermati

È l’Istituto Secondario di I Grado "Petrarca–Padre Pio" di San Severo la 'locomotiva' di una rete di 5 scuole, stilate dall’Ufficio Scolastico Regionale della Puglia dopo aver valutato i progetti pervenuti nel mese di luglio, che avrà il compito di collaborare al fine di mettere in pratica azioni volte a contrastare i fenomeni del bullismo e del cyberbullismo, oltre che a sensibilizzare tanto i docenti, quanto gli alunni e le rispettive famiglie, all’uso consapevole di Internet. L'idea di partenza dei dirigenti scolastici dell'istituto è stata quella di elaborare un piano in 'continuità verticale', che parte, cioè, dalla Scuola Primaria per arrivare fino al termine della Secondaria di II grado. I docenti coinvolti nel progetto - ciascuno appartenente ad ordini di scuola differenti - si sono immediatamente riuniti in una commissione di lavoro, mettendo così in moto un virtuoso scambio di idee, metodologie, buone pratiche e, soprattutto, esperienze formative sul tema del bullismo e del cyberbullismo. Così, oltre a sensibilizzare e formare gli alunni sulle caratteristiche del fenomeno e dotarli degli strumenti necessari per affrontarlo, l'obiettivo è quello di promuovere nelle scuole la prosocialità e di sviluppare l’empatia nei confronti delle vittime, anche grazie all'apertura di uno sportello di 'ascolto psicologico'. Con la "Petrarca–Padre Pio" collaborano i Circoli Didattici "San Francesco" e "De Amicis", l’Istituto Tecnico Economico Statale "Angelo Fraccacreta" e il Liceo "E. Pestalozzi".