Giovanni Colonnesi, direttore generale di Almet Italia
Giovanni Colonnesi, direttore generale di Almet Italia

Tre anni record in termini di aumento di volumi e redditività. Almet Italia ha vissuto un vero e proprio boom tra il 2016 e il 2018, per poi consolidarsi nel 2019. L’azienda con quartier generale a Bologna vanta un’ampia gamma di prodotti in alluminio che comprende lamiere, piastre, barre, tubi e profilati. Molti dei semilavorati – pronti a magazzino –, particolari e prelavorati sono innovativi e destinati a settori che vanno dalla meccanica ai trasporti. È una lunga storia, quella dell’attuale Almet Italia. Cominciata nel 1935 quando il commendatore Pietro Costa fondò a Bologna un’attività di commercio di semilavorati in alluminio e leghe prodotti dalla Montecatini. Risale al 1950 l’apertura del magazzino di Firenze, seguita da una collaborazione sempre più profonda con Alusuisse che nel 1990 assunse il controllo dell’azienda.

Nel 2008, dopo l’acquisizione della Cometal e delle sue filiali di Padova e Treviglio avvenuta qualche anno prima, la svolta definitiva: l’arrivo di Amari Metals, che acquisisce i centri di distribuzione, dà inizio all’ultima fase. In quel momento la ragione sociale diventa Almet. E nasce un’azienda leader in Italia nella distribuzione dell’alluminio, con Giovanni Colonnesi direttore generale dal 2011.

Giuseppe Catapano