Il cuoco sostenibile deve sapere cucinare e conoscere ogni tipo di preparazione, saper creare i menù, scegliere e decidere gli acquisti degli ingredienti e delle materie prime. Se vuole operare in ambito sostenibile deve saper prestare attenzione ai marchi di qualità, alle produzioni biologiche e a chilometro zero e, soprattutto, ridurre gli sprechi e riciclare al massimo. Per affrontare la professione nel modo migliore è bene conseguire un diploma di scuola alberghiera a cui siano seguiti da corsi e master di specializzazione, soprattutto sulle produzioni tipiche e di qualità, quanto sul biologico.