Napoli, perseguita la ex: “Devi eliminare i contatti maschili dalla rubrica, ti uccido”: 19enne arrestato, alla vittima il Mobile Angel

Il ragazzo è in carcere a Poggioreale. Le accuse: atti persecutori aggravati

Napoli, 16 dicembre 2023 – Perseguitava la ex fidanzata, le ordinava di eliminare i contatti maschili dalla rubrica e dai social. Di non frequentare le amiche e non vestirsi in modo vistoso. Con minacce di morte, estese anche al padre.

I carabinieri della Compagnia di Napoli Centro hanno arrestato un 19enne dei Quartieri Spagnoli, noto alle forze dell’ordine, gravemente indiziato di atti persecutori aggravati, commessi ai danni della sua ex fidanzata. Il 19enne si trova in carcere a Poggioreale.

Violenza contro le donne e ammonimenti: i numeri choc
Violenza contro le donne e ammonimenti: i numeri choc

Al polso della vittima pedinata e minacciata il “mobile angel”, orologio collegato alla centrale operativa dei Carabinieri. Le indagini dei Carabinieri della Stazione di Chiaia hanno consentito di documentare condotte minatorie, morbose e moleste reiterate, tutte guidate da una forte gelosia e, una volta terminata la relazione sentimentale tra i due ragazzi, dalla mancata accettazione della situazione di fatto. Il 19enne avrebbe più volte preteso di controllare la sua ex, seguendola e presentandosi sotto casa contro il suo volere, anche in piena notte. Le avrebbe vietato di frequentare le amiche e di vestirsi in alcuni modi da lui ritenuti troppo vistosi. Il controllo si sarebbe allargato anche al cellulare della ragazza: tutti i contatti di sesso maschile in rubrica e sui social dovevano essere eliminati. Terminata la relazione, numerose le minacce rivolte alla vittima al telefono, dal vivo ed attraverso le piattaforme social. In alcune occasioni il giovane ha inviato alla vittima anche fotografie che lo ritraevano con in mano una pistola. I Carabinieri hanno raccolto le testimonianze della vittima e quelle dei suoi familiari, acquisito chat, messaggi inoltrati dall’indagato e lo hanno compiutamente identificato.

Clicca qui se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn