Lunedì 22 Luglio 2024

Lucca s’illumina d’immenso. Fischer con la Filarmonica di Vienna

La celebre orchestra austriaca il 29 al teatro del Giglio per i 99 anni dalla morte del maestro Puccini

"Lucca ha cambiato passo. Dalla morte di Puccini, 99 anni fa, la città attendeva eventi di questo livello. Ed è solo l’inizio". Nelle parole di Alberto Veronesi, presidente del comitato per le celebrazioni pucciniane, la soddisfazione di dare alla luce un evento maiuscolo, che mette in connessione diretta la città toscana culla del Maestro con la dolce, elegantissima Vienna. L’occasione – già avviata al sold out – è quella del concerto dei Wiener Philharmonker, diretti dal Maestro Adam Fischer, un unicum in Italia al Teatro del Giglio mercoledì 29 novembre alle 20.30, nel giorno della ricorrenza della morte del Maestro.

Il programma della serata è dedicato alla Messa a 4 voci di Puccini e al Libera me dal Requiem di Verdi. Sul palco solisti di fama internazionale: il soprano Alessia Panza, il tenore Vittorio Grigolo e il baritono (lucchese) Massimo Cavalletti. Con loro il Singverein der Gesellschaft der Musikfreunde Wien diretto da Johannes Prinz. Il concerto, realizzato in gemellaggio con il Konzerthaus di Vienna – dove verrà eseguito il giorno prima, 28 novembre –, fa parte del prestigioso cartellone curato dal Comitato promotore delle Celebrazioni Pucciniane realizzato sotto la presidenza e la direzione artistica di Alberto Veronesi.

"Dopo il concerto del Maestro Zubin Mehta alla guida della Filarmonica della Scala – afferma il Maestro Veronesi – e il Gianni Schicchi con il Maestro Iván Fischer e la Budapest Festival Orchestra – spettacolo quest’ultimo che, anche grazie anche alla presenza del grande Nicola Alaimo, ha ottenuto ovazioni da parte del pubblico e grande successo di critica -, mi sento di affermare che è la prima volta che non solo a Lucca ma nelle terre pucciniane c’è una serie così ravvicinata di eventi di altissimo rilievo musicale nel nome di Giacomo Puccini. La presenza dei Wiener con questo straordinario evento, un unicum in Italia, certifica l’importanza del progetto artistico del Comitato promotore delle Celebrazioni Pucciniane: non si è mai visto infatti che i Wiener facessero un abbinamento tra un concerto a Vienna e uno in un altro Paese in omaggio a un particolare compositore. Annuncio con grande orgoglio che la più alta autorità governativa in campo musicale, il sottosegretario alla cultura Gianmarco Mazzi, sarà al Teatro del Giglio per questo straordinario evento".

"Il Teatro del Giglio – sostiene Giorgio Angelo Lazzarini, amministratore unico del teatro - è felice di ospitare anche questa prestigiosa iniziativa del Comitato promotore delle Celebrazioni Pucciniane; ringrazio per questo il Maestro Alberto Veronesi. In effetti i Wiener si sono dichiarati emozionati di poter suonare nel teatro che ha visto la presenza di Giacomo Puccini, proprio nella ricorrenza della sua scomparsa. E dobbiamo ciò anche al nostro Teatro, conosciuto per questo in tutto il mondo. Il personale del Giglio anche questa volta ha affrontato l’organizzazione della serata con la massima professionalità e di questo, come Amministratore Unico del teatro, non posso essere che orgoglioso". Soddisfatto anche il sindaco Mario Pardini: "Un evento incredibile, imperdibile, che resterà scolpito nella storia della nostra città".

Laura Sartini