11 gen 2022

Stefano Ricci, gran tour nell'eleganza

L’incanto di materie prime ’divine’, lo stupore di modelli classici ma contemporanei, i segreti di lavorazioni certosine ancora tutte a mano

Ecco alcuni capi della collezione autunno inverno 2022 In alto Stefano Ricci con la moglie e i figli
Pollini

E’ il mondo di Stefano Ricci, marchio dell’eccellenza assoluta, creatore di una moda che ha traghettato l’uomo moderno nel mondo di lusso ed esclusività del vero Made in Italy. Con una coerenza che da quasi cinquant’anni non conosce sosta e che l’imprenditore e stilista fiorentino ha saputo trasmettere come nessuno ai figli, Niccolò (che è amministratore delegato dell’azienda di famiglia) e Filippo che ne è il direttore creativo. Con loro ago della bilancia dei successi imprenditoriali della maison c’è Claudia, moglie e madre, da sempre braccio destro di Stefano Ricci per ogni produzione. Per l’inverno 2022 ecco una collezione, in stand al Pitti Uomo 101, dove la vista e il tatto contraddistinguono abiti e capispalla con l’ammirazione e il rispetto estetico che si deve all’oggetto unico, spesso irripetibile perché fatto a mano e dunque pervaso di elegante spontaneità. Parole che ricorrono da sempre nell’alfabeto di stile di Stefano Ricci che unisce alla perfetta sartorialità dei capi, abiti spesso spezzati e capispalla duttili, la maestria e la preziosità che contraddistinguono il brand fin dalla sua fondazione. Un guardaroba trasversale alle generazioni e per questo ancor più internazionale, funzionale al viaggio di lavoro e al tempo libero, attento alla sostenibilità di ogni processo produttivo dalle materie prime nobilissime, alla costruzione degli abiti spesso ancora tutta a mano da maestri sartori, al design innovativo attento a ogni dettaglio che identifica il brand fiorentino. Senza escludere la sostenibilità sociale pilastro della salvezza del Pianeta. Sono le lavorazioni double face il must della collezione per il prossimo inverno che gioca su leggerezza e praticità, col divertimento e l’utilità di possedere un cappotto di cashmere dall’anima doppia della moda, da un lato marrone sottobosco e dall’altra grigio nuvola. Cashmere stellare e perfino pellicce di zibellino, per non parlare della vicuna e del visone rasato. Non manca ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?