Giovedì 11 Luglio 2024

Gardi, clown dai mille racconti Ospite d’onore al "Senza fili"

A Collodi arrivano gli artisti di strada per il Pinocchio street festival. Prima la Hutter, poi il ritorno di Martelli

Gardi,  clown dai mille racconti  Ospite d’onore al "Senza fili"

Gardi, clown dai mille racconti Ospite d’onore al "Senza fili"

FIRENZE

Collodi è per la ottava volta teatro di un evento che si impone all’attenzione del pubblico nazionale per la qualità delle proposte artistiche e per la formula inedita. Una manifestazione di indiscutibile spessore, rivolta al grande pubblico, dalle famiglie agli appassionati della scena contemporanea, della musica di qualità e dell’arte di strada e circense. La tre giorni di “Senza Fili – Pinocchio street festival“, si svolgerà dal 25 al 27 agosto, e a far da palcoscenico sarà l’antico borgo così come il Parco di Pinocchio e il Giardino Storico di Villa Garzoni. Ospite d’onore dell’edizione numero otto della kermesse è uno dei più grandi nomi della comicità internazionale: la clown svizzera Gardi Hutter. Per il presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo, si tratta di "un’iniziativa bella e importante perché permette di raccontare le tante bellezze che ci sono a Collodi. Questo – ha detto durante la conferenza stampa di presentazione al Palazzo del Pegaso – è un evento che, anche con i suoi spettacoli urbani, va oltre i confini della nostra Regione. L’augurio è che sia un momento bello ed importante non solo per Collodi e Pescia".

Uno dei filoni che caratterizzerà questa edizione del Festival, il cui direttore artistico è Francesco Baglioni, sarà quello della comicità femminile. L’evento più atteso, come detto, è la partecipazione di Gardi Hutter, in tournée con le sue produzioni dal 1981 con più di 3.800 rappresentazioni in 35 Paesi e 5 continenti. Altro importante evento sarà il ritorno di Matthias Martelli, il giovane attore urbinate che ha conquistato l’Italia con la sua versione di ‘Mistero Buffo’, autorizzata dal maestro Dario Fo e curata nella regia dall’attore e regista Eugenio Allegri, recentemente scomparso.

Il consigliere regionale Marco Niccolai ha invitato tutti a visitare Collodi nei giorni del Senza-Fili Pinocchio Street Festival "perché, il borgo di Collodi Castello, grazie ai tantissimi spettacoli che ci vengono organizzati, offre uno scenario straordinario. È un borgo medioevale che incontra l’arte e la cultura legata a Pinocchio in mezzo alla gente. Si tratta di una manifestazione che ogni anno cresce e dimostra come Collodi sia la location ideale". Infine, per il presidente della Fondazione Nazionale Carlo Collodi, Pier Francesco Bernacchi, "per le tante manifestazioni che andranno in scena, in particolare quest’anno che ricorre il 140esimo anniversario di Pinocchio, collaborerermo con il quotidiano La Nazione, per cui ha scritto a lungo Carlo Lorenzini, in arte Collodi".

Antonio Passanese