Domenica 14 Luglio 2024

Nelle regole della bellezza: due installazioni

La capitale italiana della cultura ospita "Nelle regole della bellezza", progetto espositivo che esplora le relazioni tra natura, arte e tecnologia al Centro Arti Visive Pescheria. Curato da Marcello Smarrelli, l'esposizione invita il pubblico a riflettere sulle urgenze del presente attraverso installazioni ambientali sinestetiche e drammaturgiche. Un'esperienza sensoriale e percettiva che stimola l'immaginazione di nuovi modi di coabitare con il mondo.

Nelle regole della bellezza: due installazioni

Nelle regole della bellezza: due installazioni

La capitale italiana della cultura si arricchisce di un altro evento che s’inaugura domani al Centro Arti Visive Pescheria. "Nelle regole della bellezza" è il progetto espositivo site-specific ideato dal collettivo Numero Cromatico e curato da Marcello Smarrelli, che resterà aperto al pubblico sino al 13 ottobre. Esplora le relazioni tra natura, arte e tecnologia e introduce il visitatore a una riflessione giocata tra neuroscienze e arti visive, il cui fulcro è l’analisi delle urgenze del presente a partire dallo studio del cervello umano. Attraverso la creazione di spazi sinestetici e drammaturgici immaginati per stimolare il pubblico a livello sensoriale e percettivo, Numero Cromatico costruisce uno scenario in cui ciascuno di noi viene chiamato a immaginare orizzonti futuri in cui l’essere umano rinuncia alla percezione di sé come centro dell’universo e viene spinto a esplorare nuovi modi di coabitazione con le altre specie e con il mondo. Realizzata con la curatela del direttore artistico di Pesaro Musei Marcello Smarrelli, "Nelle regole della bellezza" presenta due installazioni ambientali: Noosfera, ideata per lo spazio dodecagonale della Chiesa del Suffragio, e Codice Umano, destinata agli spazi del loggiato. Attraverso un’inedita combinazione di tecniche artigianali, testi, suoni e intelligenza artificiale le due opere immergono il visitatore in una condizione percettiva inusuale, concepita per stimolare l’immaginazione di nuovi modi di abitare il mondo e salvaguardarne gli ecosistemi. L’esposizione è parte del palinsesto di Pesaro 2024, sotto la direzione generale di Silvano Straccini e con la direzione artistica di Agostino Riitano. Orari: da martedì a venerdì (16-19), il giovedì anche serale (21-23); sabato, domenica e festivi (10-13; 16-19).