Foto: Constantinis/iStock
Foto: Constantinis/iStock
L'albero di Natale è un classico delle feste e praticamente tutti noi abbiamo ricordi di quando, da bambini, lo addobbavamo con decorazioni colorate. In quei momenti il gioco e lo spirito natalizio vincevano su tutto, ma crescendo si è aggiunta una consapevolezza ecologica che ha portato all'inevitabile domanda: meglio utilizzarne uno vero o uno finto?

ALBERO DI NATALE: SCEGLIERE QUELLO VERO O FINTO?

Dal punto di vista dell'ecologia, contrariamente a quanto si possa pensare, sono migliori quelli veri, naturali: non arriva infatti da opere di disboscamento, bensì da vivaisti che li crescono appositamente per le feste natalizie. Dunque l'albero sintetico non protegge i boschi. Inoltre, quello di ferro e plastica implica riversare nell'ambiente sostanze inquinanti, durante la produzione, il trasporto e lo smaltimento.

Uno studio scientifico di qualche anno fa e mai confutato (risale al 2010) afferma che un albero finto, per essere conveniente dal punto di vista dell'impatto ecologico, deve essere utilizzato per almeno venti anni: una durata raramente raggiunta, anche perché nel frattempo si arrugginisce e imbruttisce non poco.

COSA FARE DELL'ALBERO DOPO IL NATALE
Mettendo tra parentesi la questione dei vent'anni, un innegabile vantaggio dell'abete sintetico è che puoi riporlo in cantina, o in uno sgabuzzino, una volta terminate le feste. Con uno naturale le cose si complicano: chi ha un giardino può pensare di piantarlo, ma deve però chiedere al vivaista una pianta che abbia ancora la maggior parte delle radici (le più alte non le hanno) e poi deve avere pazienza: occorre un periodo di transizione, fra il caldo di casa e le temperature esterne, e non si può piantarlo in un terreno gelato. Inoltre, bisogna essere certi che sia adatto al clima della nostra regione.
Insomma, una gestione pratica un po' complessa.

LE ALTERNATIVE ALL'ABETE
Se è vero che l'immaginario comune vuole che l'albero di Natale sia un abete, è altrettanto vero che non è obbligatorio puntare solo su questo tipo di albero. Le piante da appartamento, ad esempio, si prestano benissimo a essere decorate. Unico accorgimento: come nel caso di un albero acquistato dal vivaista, bisogna evitare la neve spray, perché impedisce la respirazione delle piante, che sono organismi viventi, ma con un po' di creatività l'atmosfera festosa e natalizia si ottiene comunque.