Ferrara, fuochi al Castello Estense per Capodanno (Luna)
Ferrara, fuochi al Castello Estense per Capodanno (Luna)

Natale è alle porte, e per chi ha ancora incertezze su dove trascorrerlo, ecco qualche idea che farà la felicità di grandi e bambini. Occasioni anche per scoprire città, borghi, paesi della nostra bella Italia, e non solo.

GRECCIO - Natale vuol dire Presepe, e non si può non cominciare da quello più famoso, quello di Greccio, dove il primo Presepe al mondo prese vita 795 anni fa. Nel borgo immerso nella Valle Santa di Rieti, dopo un viaggio in Palestina, San Francesco decise di ricostruire con persone e animali del tempo le scene della Natività: e così il frate di Assisi e il nobile signore di Greccio Giovanni Velita realizzarono la rievocazione della nascita di Gesù, ovvero il primo Presepe della storia, che rivive il 24, 26, 29 e 30 dicembre, e ancora l’1, 5 e 6 gennaio. Per assistere alla rappresentazione ci saranno tribune modulari con oltre 2000 posti a sedere, mentre all’esterno delle tensostrutture riscaldate saranno capaci di contenere centinaia di persone. A creare un’atmosfera unica saranno anche la particolare illuminazione, le musiche, la fedeltà delle scene e dei costumi, e la bellezza del luogo, il piazzale antistante il Santuario di Greccio circondato da una natura incontaminata. Ancora oggi il primo Presepe al Mondo si sviluppa attraverso sei quadri viventi. Oltre al Presepe, fino al 6 gennaio sono in programma i Mercatini di Natale. Ogni sera gli stand gastronomici serviranno i migliori piatti della tradizione in tensostrutture chiuse e riscaldate, e grande spazio sarà dato ai bambini con il Villaggio di Babbo Natale.
Non mancheranno poi le visite guidate alla scoperta del centro storico completamente ristrutturato e del sentiero degli artisti, un museo a cielo aperto con 26 affreschi che abbelliscono i muri esterni delle case antiche. Info: www.fuoriporta.org.

TARQUINIA - E sempre in tema di presepi viventi, ce n’è uno importante a Tarquinia (VT), dove dal 26 dicembre al 6 gennaio figuranti in costume, guardie romane, soldati, e ancora fachiri, serpenti, giochi di fuoco e danze con le spade daranno vita a un vero e proprio spettacolo attraverso il quale la Palestina di 2000 anni fa prenderà vita in questa antichissima città etrusca dell’Alto Lazio. A Tarquinia quello con il Presepe rappresenta l’appuntamento più atteso dell’anno. E dal momento che il Natale si festeggia anche in tavola, ogni quadro vivente sarà una scena entusiasmante e al contempo gustosa: nelle locande i visitatori potranno assaporare una buona zuppa calda, bruschette con il prelibato olio della Tuscia, castagne e vino; e sarà davvero emozionante ammirare dal vivo il lavoro dei pastori intenti a mostrare le tecniche di realizzazione del formaggio. Info: www.fuoriporta.org

SAN MARINO - Se ci spostiamo a San Marino, Emozionie Meraviglie è il fil rouge che accompagna il Natale di quest’anno della Repubblica sul Monte Titano. Fino a domenica 6 gennaio 2019, il Natale delle Meraviglie è pensato per grandi e piccini con un programma ricco di eventi e iniziative. I principali punti d’intrattenimento si svolgono presso Piazza della Libertà, Cava dei Balestrieri, la Basilica del Santo, la Galleria Cassa di Risparmio, la Galleria Montale e Campo Bruno Reffi, che ospita una grande cupola di oltre 200 mq che diventa il regno dei bambini, il luogo in cui assistere e godere del magico spettacolo dell’Aurora boreale con effetti luce e audio sorprendenti. Bosco delle Emozioni regala amore, gioia, sorpresa e divertimento! Piazza della Libertà grazie alla tecnica di proiezione delle luminarie, si trasforma in un maestoso bosco innevato con tanti alberi di Natale. www.visitsanmarino.com.

FERRARA - Anche Ferrara si “veste” per Natale: il Castello Estense e i palazzi rinascimentali fanno da sfondo ad uno spettacolo di luci e colori, che trasformano nel periodo natalizio la città dal centro storico Patrimonio dell’Umanità UNESCO in un gioco di meraviglie per grandi e piccoli. Il Natale a Ferrara è a misura di famiglia. Occasione per divertirsi con i bambini partecipando alle tante iniziative proposte in città, ma anche per esplorare i luoghi d’arte e cultura, che prendono vita tra le strade in un viaggio tra Medioevo e Rinascimento. Fino al 6 gennaio 2019, la città si anima di eventi: la scenografica Piazza Trento e Trieste, una delle più grandi d’Europa, dal 17 novembre vede illuminarsi le casette del Fideuram Christmas Village, villaggio di Natale a cielo aperto decorato di luminarie, eleganti chioschi in legno, artigiani che sfoggiano originali creazioni e decorazioni a tema, animazioni per bambini ed iniziative speciali, come, il 22 dicembre, in Piazza Trento e Trieste lo show A Christmas Song. Il 29 dicembre il Castello Estense diventa invece l’affascinante scenario di una originale Escape Room: i partecipanti, chiusi all'interno dell'Imbarcadero 1, devono cercare di uscirne risolvendo alcuni indizi ed enigmi.
Da non perdere, anche in occasione del Natale, la possibilità di visitare la bellissima mostra a Palazzo Diamanti “Courbet e la Natura”. E lo spettacolo al Teatro Nuovo del Balletto di San Pietroburgo.
Info: www.visitferrara.eu
Natale fuori dai confini nazionali, ma abbastanza vicino per organizzare un viaggio last minute? Se si scelgono mete lontane dal turismo di massa, si troveranno alloggi ancora liberi e costi accessibili. 

ST. GALLEN - Ci si arriva in treno da Milano: è St.Gallen, nella vicina Svizzera, la città famosa per i suoi merletti: da ammirare gli edifici Liberty già dimore e laboratori dei mercanti che nei primi anni del Novecento portarono i pregevoli manufatti nel mondo, ma bellissime anche le case “a graticcio”. La cattedrale è un capolavoro, così come lo è l’antica biblioteca. Ma in questo periodo c’è anche il Mercatino di Natale abbellito, come il resto della città, da ben 700 stelle luminose. Dolci natalizi (le spezie primeggiano) ed addobbi la fanno da padroni! Info: www.lagodicostanza.eu). 

GRAZ - Se ci si sposta in Austria, Graz, capoluogo della Stiria, dove sorgono sei università, è la meta giusta per lo shopping natalizio: ci sono oltre 14 mercatini e un presepe scolpito nel ghiaccio. Il mercatino dedicato a Gesù Bambino, il Christkindlplatz, tradizionalmente ha luogo nella piazza principale di Graz, Hauptplatz, di fronte al municipio, sulla cui facciata viene proiettato un suggestivo calendario dell’avvento luminoso.www.graztourismus.at/ 

VILLACH - Restando in Austria: in Carinzia il Natale a Villach, a pochi chilometri da Tarvisio, continuerà fino al 24 dicembre 2018. Nel centro storico della città sono aperte le bancarelle del “Villacher Advent” con le sue tre aree: il mercatino tradizionale, quello enogastronomico e quello dell’artigianato. Lo Shopping Center Atrio con oltre 90 negozi, 14 bar, caffè e ristoranti e un grande ipermercato Interspar, ospita un piccolo mercatino natalizio.
Per info: www.nataleavillach.com;

CRACOVIA - Per chi desidera un Natale più spirituale, la meta sarà Cracovia, dove il giorno di Natale in un cortile della Basilica di San Francesco ci sarà un presepe vivente, che si ripeterà anche il giorno di Santo Stefano. Ma non mancheranno le occasioni di shopping. Già dalla fine di novembre a Rynek Glowny, la grande Piazza del Mercato nel cuore della Città Vecchia ospita un grande albero di Natale e i mercatini, dove trovare oggetti di creazioni in legno, vetro, tessuti e preziosissimi gioielli in ambra baltica (attenzione ai falsi!). Cracovia poi rinnova ogni anno la tradizione dei Presepi, gli Szopki di Cracovia pezzi di artigianato unici al mondo e veri capolavori. 

HAMELIN - Per un Natale a misura di bimbo, c’è una tappa della “strada delle fiabe” in Bassa Sassonia (Germania): è Hamelin (a una cinquantina di chilometri da Hannover), la famosa città del Pifferaio Magico. In questo antico borgo sono pifferai e topolini a indicare la strada! Il Museum Hamelin racconta la storia della città, con una ricostruzione della fiaba famosissima, che narra l’invasione dei topi nel 1200, sconfitta grazie a un cittadino che con il suo piffero portò i ratti al fiume, dove annegarono. Il centro storico è, un vero gioiellino con edifici in stile Weser del XVI e XVII secolo. Il Mercatino di Natale si tiene sulla piazza del mercato: una delle case nella piazza si trasforma per l’occasione in un grande calendario dell’Avvento. 

PRAGA - Ancora, una città davvero magica, da vivere in tutte le stagioni, ma che in inverno dà il meglio di sé, soprattutto se ammantata di neve: è Praga. Famosi i mercatini di Natale come quello con l’ albero nella piazza della Città Vecchia ( o Piazza dell’ Orologio, infatti qui c’è un famoso orologio astronomico), quello del Castello e quello in piazza Venceslao. Ma i mercatini sono l’ultima (per quanto divertente) cosa da considerare a Praga. Fantastico è il suo centro medievale dominato dalla mole del Castello, al quale si arriva da Malà Strana, quartiere duecentesco che ha il fulcro nella chiesa di San Nicola. La vigilia di Natale è importantissima, ed ha una storia curiosa. Siccome secondo una tradizione è Gesù che nel pomeriggio del 24 dicembre porta i regali, per distrarre i bambini da quell’arrivo la Messa di Natale viene celebrata alle 16 del 24 Dicembre. La bellissima chiesa di Tyn, nella Piazza dell’ Orologio, ha curiosamente l’ingresso nascosto, in fondo ad un portico accanto al Cafe Italia, in Piazza della Città Vecchia. E’ uno straordinario esempio di stile gotico e qui alla vigilia di Natale si celebra la Messa cattolica alle 16.30. 
Sempre sulla piazza dell’Orologio, alle 21 si celebra una messa all’aperto con un coro che canta canzoni tradizionali ceche. 

NIZZA - Voglia di mare… anche solo da guardare? Ecco Nizza, in Francia, facilmente raggiungibile dall’Italia anche in treno: la famosa città della Costa Azzurra nel periodo natalizio offre ai turisti la possibilità di godersi le feste al meglio. In Place Masséna c’è il tradizionale Village de Noel: animazioni, spettacoli, oggetti artigianali, specialità da gustare e una pista di pattinaggio. www.nicetourisme.co. 

BALEARI - Ancora mare, anche se fuori stagione: è quello delle isole Baleari, dove Natale è ricco di tradizioni religiose e popolari. Alla Vigilia di Natale a Maiorca (www.infomallorca.net/ ) tutte le chiese ospitano le “Matines”, la tradizionale messa di mezzanotte del 24 dicembre in cui si svolge il Cant de la Sibila, un emozionante canto di origine medioevale. Poi, è bello perdersi tra le vie illuminate a festa di Palma e percorrere gli itinerari alla scoperta dei tanti presepi esposti presso chiese, conventi e centri culturali. 
Il periodo natalizio a Minorca (www.menorca.es) si colora di magia: quattro elfi, i llumets, accendono le luci natalizie e le spengono subito dopo il Día de Reyes, il 5 gennaio. Inoltre, come in tutte le Baleari, non mancano le esposizioni di presepi: Maó, Ciutadella e Alaior sono le città rappresentative per questa tradizione natalizia. Tra le mostre si nota quella del Monasterio de Santa Clara, a Ciutadella, che ogni anno sorprende con le sue spettacolari realizzazioni. 
A Natale Ibiza non viene meno alla tradizione della musica, e l’isola celebra il 14 e il 15 dicembre la Audición de Navidad, un concerto realizzato dalla Escuela de Música de Ibiza, mentre il 15 e il 16 dicembre vanno in scena le esibizioni del Coro de la Ciudad de Ibiza e della Banda Sinfónica presso l’Espacio Cultural Can Ventosa. Da non perdere le Caramelles de Navidad, antichi canti religiosi tipici del Natale Da vedere, le mostre dei presepi nelle parrocchie di Santa Creu, Sant Pau e Sant Elm. (www.ibiza.travel). A Formentera il clou del Natale è il Mercado de Navidad nella Plaza de la Constitución, che per tutto dicembre ospita prodotti tipici e della tradizione. In questo periodo sono previsti spettacoli musicali, giochi e workshop. Il giorno della Vigilia di Natale, le chiese di Sant Francesc, Sant Ferrán e La Mola celebrano le Matinesin cui vengono interpretati gli emblematici antichi canti, Caramelles de Navidad, condivisi culturalmente con la vicina Ibiza (www.formentera.es).

CATALOGNA - Nella Provincia di Barcellona ci sono moltissime attività per celebrare al meglio il Natale, come il Festival di Natale di Sitges, dove si possono trovare prodotti realizzati con patchwork e tecniche di riciclo degli scarti, e tutti i tipi di prodotti a tema natalizio che spaziano dallo stile più minimalista al più ricercato; il mercatino di Natale Alemany a Santa Margarida de Montbui, qui è possibile assaporare un'autentica atmosfera natalizia di una fattoria catalana del XVI secolo in cui trovare tutti i tipi di prodotti artigianali possibili e immaginabili; il Mercantic Vintage Fest a Sant Cugat, un vero paradiso per i fan degli oggetti vintage; il mercatino di Natale del libro a Barcellona, uno degli eventi letterari più importanti della Catalogna; il Festivalet a Barcellona, una fiera indipendente di design e artigianato che si tiene ogni Natale a Barcellona in cui tutti i prodotti venduti sono fatti a mano o prodotti in piccoli lotti, quindi vere e proprie edizioni limitate.

gloriaciabattoni@gmail.com