Time dal 1983 produce e installa Erp specifici per le Pmi del settore manifatturiero. L’attività è in via di Carraia 141 a Capannori (Lu). È Paolo Cannone, direttore commerciale di Time, a rispondere ad alcune domande sull’azienda e sul suo mercato di riferimento.

Quali sono le difficoltà che una PMI incontra nell’affrontare un progetto ERP?
«Quando una PMI passa da azienda artigiana a impresa industriale affronta un percorso complesso per mappare nuovi processi ed evolvere verso modelli di pianificazione e controllo più strutturati. Questo passaggio può far perdere flessibilità all’azienda: la principale causa di fallimento dei progetti ERP è lo scollamento tra le “best practices” teoriche e la realtà dinamica e reattiva tipica dell’azienda italiana. Per questo è fondamentale avere un approccio progettuale e pragmatico che preveda step progressivi e sostenibili, accompagnando l’azienda con consulenza e formazione».

I vostri concorrenti sono colossi multinazionali, come fate a essere competitivi?
«La nostra peculiarità è l’alta specializzazione concentrata in alcuni comparti industriali: lavorazioni meccaniche e subfornitura meccanica per automotive/aerospace, meccatronica, costruzione di macchinari/impianti e filiera del cavo elettrico. Per questi settori disponiamo di prodotti già collaudati e verticalizzati, ma soprattutto di personale di altissima competenza consulenziale».

Il vostro rapporto con Industria 4.0 e innovazione?
«La nostra competenza in ambito industriale trova naturale applicazione anche in numerosi progetti di Industria 4.0, che facilitano l’avvio di progetti ERP anche in realtà non molto strutturate. Per quanto riguarda l’innovazione, il nostro know-how è ulteriormente incrementato grazie alla nostra partecipazione (insieme a eccellenze universitarie e industriali italiane) al centro di competenza ARTES (Advanced Robotics & Enabling Digital Technologies), realizzato dalla Scuola Superiore Sant’Anna e dal MISE».

info@timegroup.it, www.timegroup.it