Leonardo capo di una società segreta nel film dal best-seller di Dan Brown
Leonardo capo di una società segreta nel film dal best-seller di Dan Brown
È trattenuto da un soffitto al 39°piano del Palazzo Lombardia. Ma la collocazione è evidentemente allusiva e simbolica per il modello dell’”ala di Leonardo” realizzata dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia che penzola sulla sala del Belvedere e insieme guarda dall’alto l’intera città. Lo circondano, alcuni pannelli espositivi sulla vita e l’opera del genio e vetrofanie che aiutano i visitatori ad orientarsi e ad identificare i luoghi di Milano che sta tutt’attorno cari al maestro toscano durante la sua lunga permanenza alla corte degli Sforza.
L’opera può essere ammirata tutte le domeniche (agosto escluso), omaggio ad un famoso disegno leonardiano che si trova sul foglio 846v del Codice Atlantico appartenente alla Veneranda Biblioteca Ambrosiana. Ed è solo una delle tante iniziative promosse dalla Regione Lombardia per celebrare il genio vinciano a cinquecento anni dalla sua morte. Tra le più rilevanti, il finanziamento della ristrutturazione del “Padiglione Leonardo” che verrà ultimata in autunno presso il Museo milanese di via San Vittore. Importante anche la mostra “Genio&Impresa, Leonardo e Ludovico ieri e oggi” voluta da Assolombarda in collaborazione con Giunta e Consiglio regionali. Verrà proposta al pubblico da luglio a settembre nello spazio espositivo di Palazzo Lombardia e proporrà elementi di una ricerca realizzata da Assolombarda con il Politecnico milanese che attraverso l’archetipo del rapporto tra Leonardo e Ludovico il Moro traccia la storia dell’imprenditoria lombarda e italiana. Una mostra multimediale che peraltro, il prossimo 29 giugno, farà da sfondo ad una “Caccia al tesoro” alla scoperta dei luoghi leonardiani con oltre mille partecipanti.