La Germania dopo Loew è ripartita dal ct Flick dopo le delusioni a Mondiali ed Europei: e sono arrivate sette vittorie in sette partite (record) con tanto di pass per Qatar 2022
La Germania dopo Loew è ripartita dal ct Flick dopo le delusioni a Mondiali ed Europei: e sono arrivate sette vittorie in sette partite (record) con tanto di pass per Qatar 2022

Non bastassero a fine marzo le forche caudine del playoff per garantirsi l’accesso a Qatar 2022 a novembre-dicembre (i maligni ricordano già che l’Italia Mundial del 1982 non si qualificò poi per gli Europei di due anni dopo), in programma nell’anno che inizia c’è anche una Nations League da urlo. Il sorteggio, nella Serie A della competizione che ci vede difendere un terzo posto, ci ha messi insieme a Inghilterra, Germania e Ungheria. Un girone di ferro, con tre – se non quattro, contando pure la scuola magiara – delle più grandi nazionali della storia. Quattro le partite da giocare a inizio giugno (quando sapremo se saremo ai Mondiali), due in autunno a mo’ di antipasto dei Mondiali. Gli inglesi vorranno la rivincita di Wembley, noi rifarci del ko ai rigori con la Germania a Euro 2016: non c’è banco di prova migliore per confermarsi grandi.