Jannik Sinner è nato a San Candido (Bolzano) il 16 agosto 2001: è stato il più giovane giocatore italiano a vincere un torneo Atp nell’era Open, a Sofia nel 2020
Jannik Sinner è nato a San Candido (Bolzano) il 16 agosto 2001: è stato il più giovane giocatore italiano a vincere un torneo Atp nell’era Open, a Sofia nel 2020

La finale raggiunta da Matteo Berrettini a Wimbledon rappresenta la punta più alta del nostro tennis in questo incredibile 2021 che si chiude.

Ma non c’è solo il romano a prendersi la scena, anzi: Jannik Sinner gli è vicino, seguendolo di sole tre posizioni nel ranking (sono rispettivamente numero 7 e 10 al mondo). Il talento altoatesino, che ha pure cinque anni in meno di Matteo (20 contro 25), ha già stupito il mondo della racchetta: nel 2021 ha vinto quattro tornei Atp (Anversa, Sofia, Washington e Melbourne 1), ha perso solo in finale il Masters 1000 di Miami (siamo appena sotto ai livelli di uno Slam), è riuscito a vincere 23 set di fila sul cemento. Nella involontaria ’staffetta’ con Berrettini infortunato, ha subito vinto contro Hurkacz, insediandosi con autorità tra i grandi del tennis. Non è un modo di dire: il meglio deve ancora venire.