La ricetta tradizionale dei Sabadoni romagnoli

INGREDIENTI E DOSI 500 g di farina, 100 g di strutto, 2 uova, 3 cucchiai di zucchero, lievito per dolci, 300 g di castagne lessate e passate, 100 g di cacao dolce in polvere, 1/2 bicchiere di saba, zucchero q.b, marmellata di albicocche, buccia grattugiata di un'arancia

Persone: 6 | Tempo: 50 minuti
Persone: 6 | Tempo: 50 minuti

Lessate le castagne e passatele accuratamente nel passapatate fino a ottenere una purea, aggiungete via via tutti gli altri ingredienti, compresa la saba che andrà unita poco alla volta. Su una spianatoia disponete la farina a fontana e unite gli altri ingredienti in modo da ottenere una sfoglia dalla consistenza morbida, con l’aiuto di un bicchiere fate tanti cerchi al centro dei quali mettete un pochino del ripieno di castagne, quindi chiudeteli sovrapponendo le due estremità del cerchio. Infornate i Sabadoni a 180° gradi per circa 20 minuti, controllando di tanto in tanto la cottura, che molto dipenderà dal tipo di forno. Una volta cotti e lasciati raffreddare, bagnate i dolcetti con lo sciroppo concentrato d’uva (la saba) che donerà un sapore davvero molto particolare. Questi dolcetti della tradizione romagnola si conservano benissimo per giorni in un sacchetto di stoffa. La particolarità dei Sabadoni sta nell’uso della saba: uno sciroppo che si ottiene dal mosto di uva bianca o rossa.